Cellulite e alimentazione: attenzione alla cena

da , il

    Cellulite sulla coscia

    Abbiamo parlato più volte della cellulite: quel fastidioso inestetismo cutaneo che infastidisce quasi tutte le donne, che spesso si arrendono presumento che sia impossibile porvi un rimedio. In realtà, come abbiamo detto più volte, un regime alimentare equilibrato, coadiuvato da un’attività fisica praticata con costanza, può far raggiungere risultati insperati. E’ importante fare particolare attenzione a quello che si mangia, soprattutto quando si cena. E’ infatti proprio durante il pasto serale che si commettono gli errori alimentari più gravi.

    Dovete stare attente alla scelta degli alimenti, ma anche a distribuire le calorie in modo equilibrato durante l’arco della giornata. Un errore comune è proprio quello di mangiare troppo a cena, alterando i valori ormonali. Lo squilibrio ormonale ha come conseguenza diretta proprio la cellulite, che notoriamente appare nelle zone femminili più sensibili agli ormoni: cosce, glutei e fianchi.

    Per combattere efficacemente la cellulite, è dunque necessario intervenire proprio sulla cena, non limitandosi a mangiare di meno, ma anche stando attente rispettare gli orari. Cenare dopo le 19 e 30, quando il metabolismo ha ormai perso il ritmo, a lungo andare può diventare deleterio. Per un motivo o per l’altro, molte donne si abituano a mangiare a orari improbabili, a volte anche a notte inoltrata. Una simile pratica non può che favorire la comparsa della pelle a buccia d’arancia, anche se le scelte alimentari sono corrette.

    Quali sono queste scelte? Una cena perfetta a livello nutrizionale apporta una buona quantità di proteine magre (da carne bianca, uova o pesce) e una piccola quantità di carboidrati (che avrete già assunto a colazione e a pranzo). Il mix di proteine e carboidrati stimola la produzione di glucagone, un ormone che favorisce lo smaltimento dei grassi. Un’altra funzione delle proteine da non sottovalutare riguarda la capacità di rallentare i processi digestivi e quindi l’assorbimento dei carboidrati, stabilizzando la glicemia. In questo modo eviterete i tanto temuti picchi glicemici, ovvero il brusco innalzamento degli zuccheri nel sangue alla fine di un pasto.

    Concludendo, quando si tratta di cenare dovrete stare attente a due fattori importanti: l’orario e i cibi scelti. Abituarsi a rispettare alcuni piccoli accorgimenti vi permetterà di raggiungere ottimi risultati. Provare per credere.

    Foto da:

    cellulitereductionexercises.com

    Di che cellulite sei?

    Domanda 1 di 9

    L'alimentazione che segui come potrebbe essere definita?