Cardiopatie: al via la raccolta fondi per ricerche personalizzate

da , il

    ricerca cuore

    Al via la raccolta fondi per la ricerca di cure personalizzate per ogni singolo cuore. La campagna è stata promossa dalla Fondazione “Per il tuo cuore”, e per dare il proprio contributo basterà fare una piccola donazione di 2 euro chiamando il numero 45505 dal 12 febbraio sino al 20. Sostenere questi studi scientifici è molto importante, perché la ricerca e la prevenzione sono gli unici strumenti per vincere la battaglia contro le malattie. Ecco perché qualche giorno fa è partita anche la campagna solidale “Cuore di bimbi”, per aiutare i bambini affetti da cardiopatie e da malformazioni cardiache congenite.

    La Fondazione ha spiegato che:

    ogni cuore umano è diverso dall’altro. La scienza medica, nonostante i progressi degli ultimi decenni, non riesce ancora a spiegare perché alcune persone, apparentemente sane, talora anche in giovane età, vanno incontro ad eventi cardiaci; mentre altre con evidenti fattori di rischio, come fumo, colesterolo e sovrappeso, tirano avanti benissimo.

    Ed è proprio per dare una risposta a questi interrogativi che è partita una ricerca che coinvolge ben 5000 cardiologi dell’Anmco, l’Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri.

    Il Prof. Maseri ha spiegato che:

    tutti i cardiologi dell’Anmco si scambiano informazioni a tempo reale sui casi irrisolti e formano una vera e propria task force investigativa, segnalando al Centro Studi dell’Anmco i casi fuori norma, che vengono accuratamente descritti. Su questi casi si concentra la ricerca di base, biologica, molecolare e genetica, per ottimizzare la prevenzione e individuare terapie su misura per ogni singolo cuore.

    Inoltre, sabato 12 febbraio e domenica 13, centinaia di cardiologie saranno aperte al pubblico per sostenere la ricerca e per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della prevenzione. Anche perché le malattie cardiovascolari uccidono nel nostro paese circa 242.000 persone ogni anno, di cui 73.000 provocati solamente dall’infarto, e le donne in carriera rischiano il doppio.

    La raccolta si concluderà il 20 febbraio, in concomitanza con la maratona del Cuore che si svolgerà a Verona, un evento sportivo che richiama l’attenzione sull’attività fisica e su un corretto stile di vita come alleati contro le malattie cardiovascolari.

    Dolcetto o scherzetto?