Capelli: un aiuto dal miglio

da , il

    miglio capelli

    Il miglio, grazie all’elevato contenuto di silicio e vitamine, è in grado di rigenerare i capelli e il cuoio capelluto, ed è un rimedio efficace anche contro la caduta dei capelli. Il miglio è un cereale dalle origini molto antiche, ricco di acido folico, vitamina A, ferro, calcio, vitamine del gruppo B, potassio, zinco, magnesio e aminoacidi solforati come la cisteina, che favorisce la formazione della cheratina, contrastando la caduta dei capelli e proteggendo anche le unghie fragili, lo smalto dei denti e le ossa.

    Uno degli elementi che favorisce la caduta dei capelli è lo stress, anticamera della sindrome da stanchezza cronica, che inevitabilmente, ha ricadute negative anche sui capelli. Quando siamo stressati, infatti, il nostro organismo libera nel sangue una quantità maggiore di adrenalina e noradrenalina, che in combinazione con altre molecole, riducono l’apporto di ossigeno e di sostanze nutritive al bulbo pilifero, determinando la caduta dei capelli.

    Inoltre, ad aprile, un mese generalmente molto intenso dal punto di vista lavorativo, si ha la tendenza a mangiare male e frettolosamente, negando al corpo il giusto apporto di vitamine e sali. Per contrastare la caduta dei capelli, allora, possiamo introdurre nella nostra alimentazione il miglio, un cereale prezioso per la salute, anche se oggi è poco usato.

    Il miglio può essere impiegato come tutti gli altri tipi di cereali, senza contare che ha tempi di cottura davvero molto brevi. Dopo averlo lavato, infatti, basta farlo tostare con un filo di olio extravergine di oliva. Si aggiungono 2 tazze di brodo vegetale per ogni tazza di miglio, si porta a ebollizione, si regola di sale, si abbassa la fiamma per altri 10 minuti e il miglio è pronto da saltare in padella con verdure di stagione.