Candida: colpisce 7 italiane su 10

da , il

    Candida italiane

    La candida è una realtà fastidiosa che colpisce 7 italiane su 10, influendo negativamente sulla loro qualità della vita e sull’intimità con il partner. Infatti, per colpa della candida, un’infezione ginecologica scatenata da un fungo, Candida Albicans, 8 donne su 10 rinunciano al sesso. Ecco il quadro emerso nel corso di un recente sondaggio online condotto dagli esperti della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, Sigo, che ha coinvolto circa tremila donne del Bel Paese.

    Il 70% delle italiane ha dovuto fare i conti, almeno una volta nella vita, con il fastidioso disturbo, con la candidosi, un’infezione che colpisce anche il 28% delle adolescenti e il 25% delle donne in dolce attesa. E, se 7 italiane su 10 sono state colpite dalla candida, 8 italiane su 10, proprio per questo motivo hanno rinunciato all’intimità con il partner, con riflessi negativi sulla qualità di vita.

    Anche gli uomini

    Le donne, ma non solo. Infatti, secondo il 76% delle intervistare anche i compagni, gli uomini si sono trovati di fronte al problema, sono stati colpiti dall’infezione micotica. “Il disturbo, se non curato, può essere trasmesso e crea l’effetto “ping pong” nella coppia” ha affermato il dottor Paolo Scollo, presidente Sigo. Tutta colpa, quindi, del contagio, della scarsa attenzione, sia per la terapia sia per la prevenzione, e del limitato utilizzo dei profilattici, i migliori alleati per contrastare la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale.

    Le regola di prevenzione

    Se le cure, farmacologiche e naturali, dalle terapie da assumere per via orale (antimicotici specifici) alle creme e alle lavande per uso topico, sono necessarie, anche la prevenzione, quando si tratta di candida, gioca un ruolo determinante.

    Come raccomandano gli esperti Sigo, per tenere a debita distanza l’infezione, meglio seguire sei regole d’oro: curare con attenzione l’igiene intima, utilizzando detergenti a pH fisiologico (pH 4 o 5), evitando saponi aggressivi, addizionati con profumi e deodoranti; scegliere biancheria intima realizzata in fibre naturali e preferibilmente di colori neutri; a tavola, meglio optare per una dieta varia ed equilibrata, ricca di fibre, frutta e verdure; evitare gli indumenti troppo stretti; utilizzare il profilattico durante i rapporti sessuali per evitare il contagio; rivolgersi tempestivamente al medico in caso di sintomi sospetti, come bruciore, prurito, perdite, difficoltà a urinare e dolore durante i rapporti sessuali.

    Dolcetto o scherzetto?