Cancro alla vescica: troppe grigliate aumentano il rischio

da , il

    Grigliata di carne

    Per molti primavera ed estate sono le stagioni ideali per un grigliata in compagnia di amici o parenti, un modo per incontrarsi e trascorrere momenti piacevoli insieme. Purtroppo però, mangiare carne rossa troppo spesso, specialmente quando è fritta o cotta alla griglia, non fa bene alla salute e aumenta esponenzialmente le probabilità di sviluppare il tumore alla vescica. La notizia ha assunto valore scientifico grazie al lavoro di un team di scienziati dell’University of Texas, presentato di recetente all’US Cancer Research Conference.

    Ai fini della ricerca, sono stati esaminati i dati di 1700 individui, che hanno mangiato con una certa frequenza carne alla brace, in un periodo di riferimento di dodici anni. Il risultato? In questi soggetti, il rischio di sviluppare forme tumorali alla vescica è risultato doppio rispetto a chi chi non eccede e partecipa alle grigliate una volta ogni tanto.

    Troppa carne rossa non fa mai bene, ma in questo caso ad aumentare il rischio di andare incontro alla grave patologia è soprattutto la modalità di cottura: sono infatti le parti bruciacchiate della carne a generare le sostanze chimiche cancerogene per la vescica. Per lo stesso motivo, effetti nocivi molto simili sono evidenziabili anche quando si abusa di fritti e grigliate di carne bianca o pesce.

    Le parole del coordinatore della ricerca, il dott. Wu Xifeng, non lasciano spazio ai dubbi “questi risultati confermano il nostro sospetto – spiega Wu Xifeng, principale autore della ricerca – che le persone che mangiano molta carne rossa, specialmente se cotta alla brace o fritta, sembrano avere un rischio maggiore di sviluppare il cancro alla vescica”.