Calorie: conoscerle è importante per stare bene

da , il

    calorie

    Le calorie sono un dato molto importante che ci guida nella sana alimentazione e ci consente di barcamenarci nel mondo degli alimenti, dei grassi, degli zuccheri e delle diete dimagranti. Secondo una ricerca il 50% degli italiani non sa cosa sia il contenuto energetico di un alimento, le donne però ne sanno molto di più anche perchè sono quelle più sottoposte al bombardamento mediatico, gli uomini non se ne preoccupano molto. Silvana Hrelia, docente di biochimica della nutrizione alla facoltà di Farmacia dell’università di Bologna, intervenuta al Roma al congresso internazionale ‘Science in nutrition’, organizzato dalla Fondazione Paolo Sorbini ci ha spiegato perchè è molto importante conoscere le calorie.

    Silvana Hrelia ci spiega: “Il genere maschile sta acquisendo maggiore consapevolezza ma ancora la metà non è informata sul concetto di caloria. Alcuni si limitano all’unità di misura come superficiale computo matematico, magari con tabelline alimentari, senza sapere che a volte una dieta con poche calorie non serve a farci dimagrire. Solo informando con concetti semplici che possono fare breccia nella popolazione, si possono ottenere risultati positivi e prevenire patologie croniche degenerative: malattie cardiovascolari, diabete, sindrome metabolica“.

    Ci spiega cosa non deve mai mancare in una dieta, ma non dieta dimagrante, in qualunque regime alimentare, ad esempio ci dice che non devono mai mancare: “frutta e verdura, che hanno un basso indice glicemico, una bassissima densità calorica, danno un elevato senso di sazietà grazie alla presenza di fibre e poi le brassicacee: cavoli, cavoletti di Bruxelles, rucola e cime di rape. Contengono potentissimi elementi in grado di prevenire i tumori. E ancora, il carciofo, ricco di fibre che sostengono la flora batterica intestinale che a sua volta modula il sistema immunitario“.

    Dato che noi di calorie ne abbiamo parlato spesso ecco un ripilogo dell’apporto calorico degli alimenti più comuni.

    Foto da:

    www.livestrong.com