Caldo e insonnia: rimedi semplici e naturali

da , il

    Combattere linsonnia da caldo

    Caldo e insonnia, un binomio terribile, ecco alcuni rimedi semplici e naturali per riuscire a prendere sonno e a riposare tranquillamente anche quando le temperature salgono e l’aria diventa quasi irrespirabile. Infatti, nella stagione più calda dell’anno, in estate, complice anche il tasso di umidità spesso alle stelle, i problemi del sonno sono dietro l’angolo. Dai piccoli accorgimenti ai veri e propri trucchi e consigli della nonna, fino ai rimedi naturali più efficaci, ecco alcuni ottimi alleati contro l’insonnia da caldo.

    Piccoli trucchi prima di dormire

    Per regolare la propria temperatura corporea evitando di andare a fuoco quando ci si sdraia nel letto, meglio seguire alcuni piccoli suggerimenti prima di andare a dormire. Innanzitutto la doccia, da fare prima di dormire scegliendo dell’acqua tiepida, non troppo fredda o troppo calda, per evitare di peggiorare la situazione.

    Se dormire con la finestra aperta o con un ventilatore acceso può garantire sollievo dall’esterno, anche dall’interno esistono alcuni toccasana. Le tisane e le bevande calmanti, per esempio, che consumate a temperatura ambiente assicurano un buon sonno. Oltre alle classiche tisane a base di camomilla o passiflora, si può bere un benefico mix, ottimo per stimolare la circolazione e favorire il riposo, di carcadè e lamponi, per esempio.

    Tra i rimedi naturali più efficaci, non da ingerire, ma da spruzzare sulle lenzuola e i cuscini per rinfrescare il letto e favorire il buon riposo c’è la lavanda. Inoltre, anche se molti pensano il contrario, praticare una buona dose di sport quotidiano, anche d’estate quando le temperature sembrano proibitive è l’ideale sia per allenare i muscoli sia per garantirsi dei sogni davvero d’oro.

    La dieta giusta

    Piccoli accorgimenti, ma anche ottime abitudini a tavola. L’alimentazione giusta è fondamentale per garantirsi un buon riposo nonostante le temperature roventi. In particolare, meglio dividere gli alimenti concessi da quelli che è meglio evitare.

    Al primo gruppo appartengono cibi come pane, pasta e riso, lattuga, radicchio, cipolla, aglio, formaggi freschi, uova, frutta e latte. Per quanto riguarda i cereali, per massimizzare ulteriormente l’effetto, meglio scegliere, quando è possibile, quelli integrali. Da evitare, invece, i condimenti eccessivi, così come le preparazioni e le cotture cariche di grassi e calorie, i piatti ricchi di sale e pepe, curry o paprika, ma anche gli alimenti troppo salati, le patatine, i salatini e le pietanze in scatola, ricche di sodio. Meglio limitare, poi, il caffè, il cioccolato, il cacao, il e le bevande alcoliche.