Braccia flaccide addio: i rimedi naturali e le novità della medicina estetica

da , il

    braccia perfette

    Chi non ha mai sognato di poter sfoggiare braccia perfette, con bicipiti definiti e senza cedimenti o grasso in eccesso? Tutte le donne. Se non siete tra le fortunate che, grazie alla palestra, ai pesi, all’alimentazione equilibrata e, soprattutto, a Madre Natura, possono già vantare braccia invidiabili, non disperate! Contro le braccia flaccide esistono utili rimedi naturali, che possono essere coadiuvati dalla medicina e dalla chirurgia estetica, in grado di offrire soluzioni davvero innovative e risolutive.

    I rimedi naturali: sport e dieta

    I primi alleati, assolutamente low cost, per rassodare le braccia, sono lo sport e la dieta corretta. I risultati migliori sono garantiti dagli esercizi specifici per i muscoli degli arti superiori, da fare in palestra (bilancieri, manubri, panca) o a casa (pesi e flessioni). Ma anche alcuni sport possono garantire l’effetto desiderato, in particolare il tennis, il nuoto, la pallavolo, la pallamano, il basket e le arrampicate.

    Vi spieghiamo qui un esercizio facile da fare anche a casa: in piedi, con le gambe leggermente divaricate e le ginocchia leggermente piegate, tendete le braccia verso l’eterno, sulla linea delle spalle, con i palmi rivolti verso terra, tenendo il braccio teso iniziate a disegnare dei piccoli cerchi.

    SCOPRI ALTRI ESERCIZI PER TONIFICARE E SNELLIRE LE BRACCIA

    Ma l’attività fisica non basta. Contro i chili di troppo, che influiscono negativamente anche sull’aspetto delle nostre braccia, è necessario prestare attenzione anche alla dieta. Allo scopo: limitare grassi, zuccheri e carboidrati, preferendo alimenti ricchi di proteine (carne bianca e pesce), frutta e verdura. Se oltre ad essere cadenti le vostre braccia mostrano evidenti segni dell’odiatissima buccia d’arancia, potrete seguire una dieta anticellulite che vi aiuterà a combattere l’inestetismo.

    I trattamenti per rimodellare le braccia

    Se le avete provate tutte, ma le vostre braccia ancora non vi soddisfano, la medicina estetica potrebbe essere la soluzione che fa per voi. Dal 2000 a oggi, secondo le stime ufficiali, il numero degli interventi per rimodellare e ridefinire le braccia sarebbe cresciuto del 4.378%, passando da 300 operazioni l’anno alle attuali 15 mila per un giro d’affari di 61 milioni di dollari. E anche se questo trend, come molti altri, spopola soprattuto negli USA dove le braccia perfette più desiderate ed imitate sono quelle della first lady Michelle Obama, anche nel Bel Paese la tendenza è al rialzo.

    Molto richiesti sono i trattamenti mini invasivi di radiofrequenza (effetto lifting cutaneo, drenante e tonificante) e la biostimolazione (migliora tono ed elasticità cutanea con la somministrazione di sostanze benefiche), utili per rassodare i tessuti, ridefinire la zona e favorire l’eliminazione dei piccoli accumuli adiposi di troppo.

    Il dott. Sergio Noviello, chirurgo estetico e direttore sanitario di Milano Estetica, ci parla dell’ultima novità per risolvere il problema delle braccia cadenti: “Una valida alternativa, molto soft e poco invasiva, è il cosiddetto lifting invisibile: vengono inseriti sottocute dei fili riassorbibili sottilissimi in acido polilattico, come i fili di sutura, o costituiti da un mix di sostanze naturali, che hanno una funzione di ristrutturazione della pelle in quanto stimolano la produzione di collagene. L’effetto lifting è dato dal sollevamento della pelle a opera dei coni bidirezionali in acido glicolico, anch’essi riassorbibili e morbidissimi, che servono per l’ancoraggio dei tessuti”. Questo trattamento viene eseguito in ambulatorio in anestesia locale in solo mezz’ora di tempo. I risultati sono immediatamente visibili e già dal giorno successivo è possibile riprende le normali abitudini quotidiane, evitando solo gli sforzi eccessivi.