Botox: Nicole Kidman ci rinuncia, e spiega perché

da , il

    Chirurgia plastica Nicole Kidman

    Finalmente, arrivano i primi dietro front a proposito di botox e trattamenti estetici anti-age a base di sostanze velenose e affini. A farsi portavoce di questa contro campagna, se possiamo definirla così, è la bellissima attrice australiana Nicole Kidman, che, in un’intervista riportata sul magazine OK Salute!, che esce nelle edicole in questi giorni, sconsiglia caldamente le donne di ricorrere a questo tipo di trattamenti. Sentite cosa dice, a proposito del botulino che si fece iniettare per “levigare” il suo viso: “Ho provato il botulino contro le rughe della fronte… Se me ne sono pentita?

    Sì, molto – e brava Nicole! E ancora – appartengo ad una generazione che ha sperimentato questo tipo di trattamenti sul viso e purtroppo penso di esserne stato il capro espiatorio. La mia faccia reagiva male al botox, non mi piacevo. Così ho rinunciato, non lo uso più. E sono felice di essermene liberata: posso muovere di nuovo la fronte. Non è un vantaggio da poco per l’espressività del viso e non parliamo dei benefici per la recitazione”.

    Coraggiosa Nicole, ha avuto la serietà di non insistere in un trattamento che, evidentemente, non solo non le giovava in termini estetici, ma finiva per pregiudicare la qualità delle sue interpretazioni. Diceva la grande Anna Magnani ai fotografi: “Non toglietemi le rughe, mi ci è voluta una vita per farmele così”. I segni del tempo, chiamiamoli rughe, cedimenti, quelli che siano, sono, è vero, effetto della gravità e del tempo che passa sul nostro corpo e sulla nostra cute, ma sono, allo stesso modo, il nostro biglietto da visita, quello che ci fornisce identità e continuità nel corso della vita.

    Senza contare che, spesso, le iniezioni di botox sono pericolose, possono dare reazioni allergiche anche importanti, e non di rado vengono effettuate da personale non qualificato e non eticamente al di sopra di ogni sospetto. Vale a dire che, per il soldo, si è disposti ad effettuare, su donne insicure, trattamenti che potrebbero rivelarsi molto dannosi. La Kidman, che ora ha 43 anni, io me la ricordo benissimo nella prima fase della sua folgorante carriera, era una bella ragazza dai capelli rossi, con una carnagione lattea e luminosi occhi blu.

    La cosa meravigliosa, era l’incredibile gamma espressiva del suo volto da bambola, qualità che, ahimè, proprio a causa del botox aveva perso in gran parte. Speriamo che, proprio l’esempio di una diva come l’interprete di Moulin Rouge e Australia, possa far desistere anche molte donne comuni (io ne conosco diverse) che per avere qualche ruga in meno sono dispose a rinunciare per sempre alla propria faccia. Meditate, gente, meditate!