Borse, biancheria e cinture: quando gli accessori provocano dolore

da , il

    Accessori pericolosi

    Borse, cinture, biancheria intima, ma anche fermagli per capelli e scarpe, da indispensabili accessori possono trasformarsi in veri e propri nemici della salute. Un allarme che forse potrebbe farci sorridere, ma non se dessimo un’occhiata ai dati raccolti dalla British Osteopathic Association a proposito dei danni che l’uso errato di accessori e indumenti di uso quotidiano provocano in uno stupefacente numero di persone. Ad esempio, 4 donne su 10 soffrono di dolori alla muscolatura di collo e spalle a causa del peso di shopping bag e tracolle usate rigorosamente sempre dallo stesso lato del corpo.

    Oppure – e qui è davvero il caso di stupirsi – ben sei donne su dieci soffrono di irritazioni cutanee ed eczemi provocati dallo sfregamento dei ferretti, del pizzo, dei ganci o del semplice bordo stretch del reggiseno, magari di un modello inadatto alla propria forma del corpo, troppo stretto e innaturale. Ma non solo la vanità porta i suoi inconvenienti. Anche il desiderio di essere più comodi può dare problemi a cui non si pensa. Fermagli per capelli o elastici troppo stretti possono indebolire il bulbo pilifero agevolando, alla lunga, la caduta dei capelli, mentre cinture troppo strette possono provocare irritazioni, esattamente come occhiali da sole che non siano della misura o del modello giusto possono dare problemi a naso e orecchie.

    Insomma, un bel mosaico di disturbi che potremmo evitarci semplicemente avendo più criterio nello scegliere i nostri accessori, e soprattutto nell’usarli. Tutte dobbiamo indossare delle scarpe, ma basarsi unicamente sulla moda, sul look, per scegliere calzature da usare tutti i giorni, potrebbe rivelarsi deleterio per la salute di piedi e ginocchia. Ecco i consigli di un esperto, il dott. Feliceantonio di Domenica del Dipartimento di Riabilitazione Ortopedica presso l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano: “Può capitare che alcuni disturbi muscoloscheletrici minori, soprattutto di natura muscolotensiva, possano derivare dallo scorretto utilizzo di banali accessori come borse e calzature”, spiega l’esperto.

    “Basta per esempio sollevare ripetutamente in modo scorretto i sacchetti della spesa o avere l’abitudine di mettere a tracolla borse pesanti per ritrovarsi con fastidiosi dolori a dorso e spalle. Questo tipo di inconvenienti rientra nel più vasto capitolo dei problemi che possono derivare da posture scorrette. Oggi sappiamo benissimo che atteggiamenti posturali scorretti ripetuti e mantenuti nel tempo possano nuocere alla schiena e che invece la loro correzione ha indubbi effetti positivi. Per evitare inconvenienti bisognerebbe quindi imparare a eseguire in modo corretto tutta una serie di gesti, dal sollevare un peso a come indossare accessori specifici”. Sagge parole.