Bloccato il gelato fatto con il latte materno

da , il

    gelato Baby Gaga

    E’ stato bloccato il gelato a base di latte materno, almeno per il momento. Solo ieri, infatti, vi raccontavamo di come un ristoratore londinese, Matt O’Connor, aveva avuto l’idea di produrre un gelato il cui ingrediente principe era proprio il latte materno. Il dessert della “discordia”, si chiama Baby Gaga, in omaggio alla trasgressiva pop star americana. La vendita del gelato, però, è durata solo pochi giorni. Il prodotto, infatti, è stato sequestrato dagli ufficiali sanitari britannici.

    Il gelato, infatti, è stato ritirato dal mercato dietro sollecitazione di alcuni cittadini, spaventati all’idea di un prodotto alimentare confezionato con fluidi umani. Il gelato, è un alimento completo, tanto da poter sostituire il pranzo o la cena, ma il Baby Gaga, essendo fatto con il latte materno, potrebbe essere veicolo di diverse infezioni virali, compresa l’epatite. Il dessert, così, sarà presto sottoposto ad analisi approfondite, in collaborazione con il “papà”, Matt O’Connor.

    Baby Gaga, era venduto a 16 euro, ed era preparato con vaniglia del Madagascar, scorza di limone, e, naturalmente, latte materno. Come lo stesso ristoratore londinese ha raccontato alla Bbc, quando ha avuto l’idea, ha messo subito un annuncio in rete, nel quale si faceva esplicita richiesta di donne neomamme in buona salute e disponibili a donare il loro latte, a favore di un singolare esperimento.

    Nell’annuncio, si precisava che, tutto il latte, prima di essere utilizzato, sarebbe stato controllato e pastorizzato e che le mamme, avrebbero dovuto rispondere alle interviste dei media. Nel giro di 2 settimane, si sono proposte 15 neomanne, che sono state sottoposte ad esami del sangue e a diversi controlli.

    L’avventura del gelato Baby Gaga, così, finisce qui, ma O’Connor, spera che il suo dessert superi i controlli sanitari a pieni voti!…