Batterio killer in Germania proviene da cetrioli spagnoli. Allerta anche in Italia

da , il

    Batterio killer cetrioli

    Come saprete, in Germania si sta combattendo contro un batterio Killer, l’Escherichia Coli, che ha già causato 4 decessi e infettato centinaia di persone, alcune delle quali versano in gravi condizioni. Gli epidemiologi sono però riusciti, finalmente, ad individuare l’origine e la provenienza del pericoloso microbo: cetrioli. Anzi, per la precisione, cetrioli che proverrebbero da un’azienda biologica dell’Andalusia (Spagna) che, tuttavia, in loco non hanno creato alcun disturbo nella popolazione. Il che significherebbe che la contaminazione degli ortaggi sarebbe avvenuta altrove, probabilmente già in Germania.

    La scoperta arriva dall’Istituto di Igiene di Amburgo, che ha immediatamente provveduto ad avvisare autorità e popolazione con una conferenza stampa indetta dal Ministero della Sanità. Le analisi sono state effettuate solo ad Amburgo, perciò non è da escludere che esistano altri focolai infettivi (provenienti da altri alimenti, soprattutto verdure) del temibile agente patogeno EHEC, un ceppo particolarmente aggressivo dell’Escherichia Coli enteroemorragico.

    La sindrome emolitica uremica (HUS) scatenata dal batterio è una patologia molto grave, contraddistinta da insufficienza renale acuta, anemia, trombocitopenia e provoca convulsioni e alterazione dello stato di coscienza. In Italia, al momento, non si è registrato nessun caso di contagio, tuttavia l’Istituto Superiore di Sanità si è allertato, qualora dovessero arrivare notizie di pazienti ricoverati con sintomi che possano far risalire alla sindrome del batterio Killer.

    Intanto, a titolo precauzionale, si consiglia tutti di fare particolarmente attenzione all’igiene quando si manipola il cibo crudo, specie le verdure. E’ bene lavarle accuratamente, magari disinfettarle, e curare molto la pulizia delle mani, prima e dopo aver toccato i cibi e dopo aver utilizzato i servizi igienici.