Batterio killer colpisce ancora: 6 bambini ricoverati in Francia dopo aver mangiato hamburger

da , il

    Hamburger batterio E Coli

    Non finisce di generare il panico il batterio killer che già ha causato 38 decessi in Germania nel suo ceppo “mutante” di E.Coli. Stavolta, il micidiale microbo, sembra aver contaminato una fonte certa: gli hamburger confezionati dall’azienda alimentare “Steaks Country” e distribuiti dalla catena Lidl. Ne sono rimasti contaminati sei bambini molto piccoli in Francia, a Lille, per la precisione, i quali hanno accusato sintomi simili a quelli dei casi di infezione registrati in Germania e perciò si trovano ora in ospedale.

    I piccoli, in età comprese tra i 20 mesi e gli 8 anni, avevano tutti mangiato gli hamburger sospetti, e ora sono ricoverati in condizioni definite “serie”, seppur non in prognosi riservata. Tutti avevano accusato sintomi quali diarrea con perdite ematiche, anche se questa infezione non sembra avere legami con i casi di sindrome emolitico-uremica della Germania.

    Per precauzione, la Lidl ha ritirato dai suoi ipermercati tutte le confezioni di carne incriminata e consigliato i consumatori che ne trovassero ancora qualche scatola, di consegnarla agli addetti del punto vendita. Incrociamo le dita per il pieno e veloce recupero di tutti i piccoli pazienti e comunque vi terremo aggiornati anche su questa nuova epidemia.

    Dolcetto o scherzetto?