Bambini: più attenzione ai denti dopo il cancro

da , il

    denti bambini

    Sconfiggere il cancro al giorno d’oggi è possibile ma si deve stare attenti alle conseguenze delle cure anticancro, oltre agli effetti collaterali temporanei e prettamente legati alla cura ci sono anche gli effetti a lungo termine che non vanno mai sottovalutati. Una recente ricerca statunitense ha fatto luce tra il rapporto tra la cura dei denti e le terapie anticancro ed è stato notato che soprattutto per i bambini al di sotto dei cinque anni possono esserci vari problemi, come denti troppi piccoli o addirittura mancanti.

    Le persone che sono state sottoposte a radio e chemioterapia hanno probabilità maggiori di incorrere in problemi ai denti, soprattutto se le cure anticancro sono state fatte ai bambini di età inferiore ai 5 anni, quando dunque i denti veri e propri dovevano ancora formarsi, perchè c’erano solo quelli da latte.

    Una ricerca condotta dai medici del St. Jude Children’s Research Hospital di Memphis, negli Stati Uniti ha dimostrato che per gli ex malati di tumore si può andare incontro a microdonzia, cioè denti troppo piccoli oppure a ipodonzia e cioè mancanza di denti ma anche radici e smalto alterati, gengiviti, secrezione eccessiva.

    Questi effetti sono stati riscontrati in particolare per dosi di almeno 20 Gray e a farmaci antineoplastici della famiglia degli agenti alchilanti.

    Foto da:

    www.irishhealth.com