Autunno in salute: i consigli utili

da , il

    Autunno in salute: i consigli utili

    Il cambio di stagione è un momento particolare per tutti. Per questo è indispensabile seguire alcuni consigli utili per passare un autunno in salute, privo delle problematiche della mezza stagione.

    Le giornate cominciano ad accorciarsi, il clima diventa più freddo, piante e alberi ingialliscono e perdono le folte chiome, le funzioni vitali degli esseri umani si riducono e per questo alcuni animali entrano in letargo.

    E all’uomo cosa accade? Anche noi subiamo un cambiamento in questo periodo. Solitamente ci sentiamo stanchi, pigri, più infreddoliti a causa degli sbalzi termici, e, di conseguenza, meno efficienti nei nostri impegni giornalieri.

    Tutto questo è normale! Ma per non perdere il ritmo ecco alcuni consigli per affrontare un autunno in salute.

    La corretta alimentazione

    Non c’è cosa più importante che seguire una corretta alimentazione a base di quello che la terra offre in questo periodo: zucche, uva, cavoli, barbabietole, verza, castagne, broccoli, ecc. È essenziale aiutare l’organismo a rafforzarsi e a mantenere attive le sue difese immunitarie.

    Nella dieta non deve però assolutamente mancare la frutta secca: noci, mandorle, pinoli, ma anche semi di lino, di zucca e di girasole, contro i malanni di stagione sono la migliore riserva energetica a disposizione.

    Via libera anche alle spremute di arance, pompelmi e limoni, senza dimenticare frutti come il kiwi, un vero e proprio concentrato di vitamina C, utile per contrastare la formazione dei radicali liberi responsabili dell’indebolimento dei globuli bianchi e quindi del senso di stanchezza.

    Insomma, fondamentale prediligere frutta e verdura di stagione. Questo è il momento ideale per scaldarsi con minestre, passati di verdure e zuppe ma anche per prepararsi delle rilassanti tisane per aiutare l’organismo a depurarsi.

    Infine, non dimenticatevi delle proprietà benefiche delle spezie: alcune come curcuma, zenzero, cannella e chiodi di garofano sono considerate “riscaldanti”.

    I rimedi naturali

    Esistono molte piante e erbe in grado di favorire il buon funzionamento del nostro sistema immunitario. Tra queste, le più importanti, per affrontare meglio l’autunno, sono sicuramente l’aloe vera, l’echinacea e l’eleuterococco.

    L’aloe vera è in grado di stimolare la funzione regolatrice dell’intestino, sciogliere il muco nei polmoni e aiutare i disturbi asmatici e bronchiali.

    L’echinacea è forse la più conosciuta per le sue proprietà immunostimolanti e per la capacità di intervenire nella cura delle malattie respiratorie di origine infiammatoria come ad esempio l’influenza.

    Il meno conosciuto è senza dubbio l’eleuterococco: assunto regolarmente, aumenta la percentuale dei linfociti stimolando, in questo modo, i sistemi di difesa del nostro corpo.

    Gli oli essenziali sono anch’essi deputati al nostro benessere psico-fisico globale. Quelli utili per contrastare i malanni di stagione sono l’olio essenziale di limone, per le sue proprietà antivirali e antibatteriche; l’olio essenziale di eucalipto, per combattere le infiammazioni del cavo orale, e l’olio essenziale del bergamotto per proteggere le vie respiratorie prese d’assalto dagli agenti esterni.

    Praticare attività fisica

    Immancabile in qualsiasi stagione, il movimento aiuta il corpo e la mente a mantenersi attivi e vitali in qualsiasi periodo. In autunno, privilegiate delle attività che siano quanto più in sintonia possibile con il vostro stato emotivo: se vi sentite stressati fate yoga o iscrivetevi a un corso di pilates. Se siete, invece, più tendenti a poltrire sul divano uscite a farvi una bella camminata all’aria fresca dell’autunno. Quello che non dovrete fare è essere pigri.

    Avere dei buoni propositi

    Per passare indenni un periodo, per molti è utile porsi degli obiettivi. Non dovranno essere propositi di chissà quale entità. Basteranno piccoli traguardi come quello di migliorare la propria dieta limitando gli zuccheri e i carboidrati raffinati, o dimagrire di qualche chilo, di bere più acqua oppure di leggere più libri.

    Ciò che è importante è non cadere in letargo!