Attenzione agli antiacidi, un abuso potrebbe danneggiare l’intestino e causare ulcere

da , il

    Antiacido stomaco ulcera

    Se soffrite di bruciore di stomaco o reflusso, gli antiacidi sono probabilmente vostri fedeli alleati per tamponare l’eccessiva e irritante produzione di acidi gastrici. Ebbene, anche se si tratta di farmaci che non necessitano di ricetta medica, non per questo sono innocui, anzi, alla lunga potrebbero finire per ottenere l’effetto contrario e danneggiare la mucosa del vostro intestino. A lanciare l’allarme sugli effetti collaterali di questi medicinali di cui troppo spesso si tende ad abusare, sono stati i ricercatori del Farncombe Family Digestive Health Research Instistute, presso la McMaster University (USA).

    Gli antiacidi, la cui azione è quella di inibire la pompa protonica, ovvero, di agire sulla secrezione degli acidi, riducendola, avrebbero delle ripercussioni sull’intestino tenue, arrivando, addirittura, a provocare delle ulcere. La questione è più seria di quanto non si pensi, infatti, come avverte John Wallace, Direttore del Farncombe Institute e docente di Medicina presso la McMaster University, un’ulcera nella mucosa intestinale è molto più difficile da curare e potenzialmente più pericolosa rispetta a quella gastrica.

    Il fatto che i farmaci antiacido abbiano un effetto protettivo sulle pareti dello stomaco, non significa che lo stesso effetto benefico si estenda anche alle pareti dell’intestino, al contrario, mentre si tampona da una parte, escono le magagne dall’altra.

    Devo dire che la notizia è abbastanza inquietante, dato che i problemi legati alla pirosi gastrica, disturbi digestivi, iper acidità ecc., per non parlare della necessità di arginare gli effetti irritativi dell’assunzione di altri medicinali come ad esempio l’aspirina, sono estremamente diffusi anche tra la popolazione giovane e il consumo di antiacido a questo scopo è assolutamente massiccio.

    Alla luce di questo collegamento tra abuso di antiacidi e ulcere intestinali, direi che forse sarebbe bene cominciare a trattare i problemi gastrici in modo più attento e globale, e non usando dei semplici palliativi che non sono risolutivi del problema, e anzi, alla fine, possono causarne di ulteriori.