Appendicite, quali sono le cause e i sintomi caratteristici

da , il

    Appendicite i sintomi e le cause

    Appendicite è, chissà perché, parola che fa pensare subito all’infanzia e a drammatiche degenze ospedaliere con interventi chirurgici d’urgenza. E’ assolutamente vero che si tratta di una tipica infiammazione che insorge più facilmente in età pediatrica e durante l’adolescenza (la “soglia-limite” sono i 30 anni, anche se questo non significa che dopo questa età si sia totalmente al sicuro), ma per non arrivare a rischiare la pelle a causa della degenerazione di una appendicite trascurata in peritonite, che si verifica quando l’appendice infiammata “scoppia” infettando tutto l’addome, è sempre bene tenere a mente i sintomi che ci possono far sospettare che quel mal di pancia insistente e acuto sia proprio ciò che temiamo. Ma prima, indaghiamo bene le cause dell’appendicite.

    Appendicite: le cause

    L’appendicite è l’infiammazione dell’appendice vermiforme, una piccola parte dell’intestino che è stretta e sottile, lunga circa 7-10 centimetri e proprio per questo somiglia ad un verme. Si trova nell’intestino crasso, nel quadrante inferiore destro del nostro addome. Non si sa bene a cosa serva questa appendice, quello che si sa è che può infiammarsi, infettandosi, quando si ha l’ostruzione della sua piccola cavità (il lume), che è provocata da residui di cibo (spesso noccioli di frutti duri, come quello della ciliegia) , parassiti intestinali, anche tumori, feci, che poi ristagnano favorendo la crescita dei batteri e la conseguente infiammazione. Fino a poco tempo fa non appena il medico avesse il sospetto di una appendicite, si procedeva all’asportazione chirurgica, mentre ora si preferisce una via più soft, tramite terapia antibiotica mirata. Ma arriviamo ai sintomi che possono farci sospettare un’appendicite in corso.

    Appendicite: i sintomi

    Vediamo insieme i sintomi dell’appendicite da non trascurare, ai primi sospetti meglio chiamare il medico, il quale si accorgerà facilmente con una palpazione addominale se l’appendice fa i capricci:

    • Dolore improvviso che spesso parte dal centro dell’addome e poi si sposta in basso a destra
    • Dolore talmente forte da costringere a letto e che anche uno starnuto acutizza in modo notevole
    • Nausea
    • Inappetenza
    • Vomito
    • Febbre, che di solito non supera i 38-38,3 °C.
    • Stitichezza o diarrea
    • Fatica e dolore a defecare
    • Gonfiore addominale e meteorismo (con impossibilità ad eliminare i gas intestinali)

    In base alla lunghezza dell’appendice il dolore può spostarsi più in basso, nelle donne in gravidanza invece, l’appendice è spostata in alto dall’ingrossamento dell’utero , quindi il dolore si può avvertire in altri punti rispetto a quelli classici, anche qui a maggior ragione è meglio rivolgersi subito al medico o al ginecologo.