Anoressia, sintomi, testimonianze e foto di chi ne ha sofferto [FOTO+VIDEO]

Una vita con l'anoressia

L'anoressia è una malattia del corpo e della mente, caratterizzata da un rifiuto per il cibo e da un conseguente dimagrimento eccessivo. Il peso diminuisce progressivamente, fino a lasciar trasparire le ossa. Sempre più magre, le vittime di questo disturbo, come traspare dalle loro testimonianze, però, non si vedono mai abbastanza magre, mai abbastanza esili. Una malattia subdola e pericolosa, raccontata da questa ragazza attraverso la sua esperienza in prima persona, attraverso un video fatto di immagini di vita vissuta, di "traguardi" raggiunti e immortalati allo specchio, di ricoveri in ospedale e di guarigione, temporanea o definitiva chissà.

FacebookTwitter

L’anoressia ogni giorno ruba un pezzettino di vita a tante persone. Essenzialmente donne, ma non solo. Bambine, donne adulte e soprattutto adolescenti ogni giorno si scontrano quotidianamente con un corpo che non amano, il loro e che vorrebbero modificare con una dieta dimagrante. E’ così che spesso inizia il drammatico percorso verso una patologia seria che può portare alla morte oltre che ad una serie di pericolose complicanze. I sintomi sono molto diversi tra loro e a seconda delle persone.

Anoressia: foto per riconoscerla

  • Anoressia sintomi e testimonianze
  • Autolesionismo
  • Ragazza anoressica in disegno
  • Il cibo come nemico
  • Anoressia disegno
  • Isabel Caro
  • Anoressia nella mente
  • Come si vede l'anoressica

Volendo fare un discorso generale è possibile dividerli in due gruppi: comportamentali e fisiologici. I primi spesso sono rappresentativi di un percorso anche nella sua fase iniziale, gli altri, sono presenti quando la malattia è ad uno stadio già avanzato. E bastano pochi mesi per questo passaggio.

Anoressia: sintomi comportamentali

anoressia bulimia percezione di se

  • Iniziare una dieta ferrea
  • Stabilire degli obiettivi di dimagrimento sempre maggiori
  • Alterata percezione del proprio corpo
  • Ossessione nei confronti del cibo: si tende a parlare e a pensare solo a quello in relazione alle calorie e all’aspetto nutrizionale. Molte ragazze hanno testimoniato di aver cominciato a cucinare un’infinità di cibi, mai mangiati.
  • Isolamento durante al momento dei pasti, anche inventando le scuse più banali “ho già mangiato”, “mi sento poco bene”, “non ho fame”.
  • Provocarsi il vomito. L’appetito è un concetto particolare nell’anoressia di questo tipo. La fame si sente, eccome. L’organismo necessita di nutrimento ed anche la mente. Spesso allora la patologia si accompagna alla bulimia: abbuffate compulsive seguite da vomito autoindotto per liberarsi dal cibo ingerito oltre che dal senso di colpa. Probabilmente questo è il passaggio fondamentale verso l’aggravamento ed i sintomi successivi.

anoressia bulimia sintomi

Anoressia: sintomi fisiologici

  • Perdita di peso oltre il 25% originale
  • Perdita di massa grassa
  • Amenorrea (cioè scomparsa del ciclo mestruale): è un sintomo importante, dovuto all’autodifesa dell’organismo. Spesso però, nelle anoressiche giovanissime, con un ciclo mestruale non ancora stabile, non viene identificato precocemente o adeguatamente. E’ reversibile.
  • Atrofia muscolo scheletrica
  • Pressione sanguigna bassa e battito cardiaco rallentato (brachicardia)
  • Dentizione: si cominciano a rovinare i denti dopo pochi mesi
  • Capelli: cadono e si sfibrano già dopo due o tre mesi di dieta ipocalorica
  • Pelle: si ingiallisce e compaiono delle macchie
  • Gonfiore addominale: è un sintomo spesso associato a dolore ed è causato da un eccessivo dimagrimento, eppure le anoressiche lo individuano come un nemico da eliminare (“sono grassa, ho la pancia”)
  • Depressione: è dovuta a numerosi fattori che si accompagnano alla malattia e al contempo la alimentano. Tra questi: il senso di colpa dovuto alle abbuffate, quello per la sofferenza dei genitori, o per la consapevolezza di essere incappati in qualcosa che uccide e non riuscire a chiedere aiuto: la vergogna per un fallimento personale (che così non è). Sono sintomi comuni sia alla depressione che all’anoressia.
  • Mancanza di autostima
  • Ipotonia generale, che ovviamente si rispecchia anche in una stipsi (stitichezza cronica)
  • Osteoporosi: l’eccessiva carenza di elementi nutrizionali, in primis il calcio, provoca osteoporosi precoce che purtroppo non è reversibile.

Tutti questi sintomi sono comuni a molte storie. Ricordiamo tra tutte quella di Isabelle Caro, la protagonista della campagna shock contro l’anoressia firmata da Oliviero Toscani: il suo corpo da top model aveva raggiunto i 31 chili. Sono passati diversi anni e la donna si è raccontata anche in un libro testimonianza. Una storia toccante, ancora in corso, perché nonostante Isabelle abbia raggiunto la consapevolezza e stia lottando, non ha ancora raggiunto un peso adeguato. Come lei tante altre.

Di tre in particolare vi vogliamo far vedere le foto: parliamo di Alice, Giulia e Dania che per fortuna sono guarite.

Anoressia aba alice

Alice è la più giovane delle tre testimonial della nuova campagna dell’Aba. Ha 19 anni ed oggi è uscita dalla malattia che ha contratto nell’adolescenza.

anoressia aba giulia

Lo stesso vale per Giulia che ora ha 20 anni e si è rivolta all’Aba per chiedere aiuto nel 2007.

anoressia aba Donia

Anche Donia ha impiegato tre anni per riuscire a tornare ad una vita normale, lontana dall’anoressia e dalla bulimia.

Qualcuno ha detto che sono troppo perfette: sembra una contraddizione. Assolutamente no. Il messaggio è questo: hanno smesso di stare a dieta, di essere ossessionate dal cibo e dal mito della magrezza. Sono belle perché sane e perché hanno vinto una battaglia importante.

Segui Pour Femme

Domenica 24/10/2010 da

Commenti (58)

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Antonio 1 marzo 2011 06:02

sai penso che queste ragazze devono imparare con un lungo lavoro interiore prima di tutto a perdonarsi a essere meno severe con se stesse a non cadere in quella trappola illusoria che piu si fanno del male piu riescono a stare bene devono capire che autodistruggersi e una punizione a via chiusa ecco dite io sono cosi e mi devo accettare

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 1 marzo 2011 09:27

Vero, ma non è facile. Io non ho avuto disturbi di questo tipo, ma ho sempre sofferto di mancanza di autostima, e per me era difficile dire “sono così e mi devo accettare”. E’ stata dura, fino ai 30 anni.Poi sono “cresciuta” e diventata pure presuntuosa, ma è stata comunque dura. Mi sono sempre messa alla prova, molto più del dovuto e ci ho sofferto molto….un po come loro, forse. Anche se il paragone non è accettabile, visto che queste ragazze rischiano, la vita…

Segnala abuso
Ifigenia 6 marzo 2011 22:52

Soffro di problemi del comportamento alimentare oramai da 28 anni, oggi ne ho 42, è dura, davvero dura. Sentirsi e sapersi vittime di una parte di sè stessi è tragico. Da un anno sono seguita da persone straordinarie, una terapista ed una nutrizionista, presso il centro Gruber di bologna ed anche se ancora con un pò di timore e di paura stò iniziando a sentire che posso vincere io, perchè sono capace anche io di volermi bene, perchè merito anche io di essere lieta e leggera.Ho finito di leggere l’altro giorno il libro di Isabelle Caro, morta purtroppo qualche mese fa, ed il dolore e lo smarrimento che ho provato sono stati fortissimi.
Vorrei solo poterla abbracciare forte. Dolce e piccola creatura. Quanta immensa solitudine e dolore. antonella

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 6 marzo 2011 23:59

Grazie, per la tua testimonianza e le tue parole, mi hanno emozionato. Chi ha una sensibilità come la tua non può non volersi bene. Devi volertene, perché di sicuro dai tanto amore alle persone che ti sono vicine. E questo è speciale. Certo che puoi vincere. In bocca al lupo.

Segnala abuso
Io 10 marzo 2011 18:09

Io ho bisogno di aiuto, ma dal lato opposto.
Io mi sento grassa, e lo sono. Ho dei problemi di autostima, e, inoltre, ialcuni miei amici (persone che si definiscono tali solo quando gli fa comodo) mi prendono in giro per questo. Non so più cosa fare.

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 10 marzo 2011 18:42

Può sembrarti banale, ma dirti di cambiare amici…..o, forse loro vogliono aiutarti e sdrammatizzare, forse sei tu che senti il problema più di quanto non sia? In generale ho imparato che nella maggior parte dei casi gli altri non ci vedono necessariamente per quello che siamo, ma più che altro per ciò che raccontiamo di noi. Se una si dimostra convinta di essere bella Tutti la vedranno come tale. Se il più bel fiore si vede brutto, si nasconderà e trascurerà e nessuno si accorgerà della sua bellezza. Insomma, devi cambiare l’opinione che hai di te, o imparare a superarla. Rivolgiti ad un centro specializzato per i disturbi del comportamento alimentare come l’ABA dove sapranno darti dei consigli preziosi. Oppure rivolgiti ad uno psicologo esperto di autostima, magari anche presso un consultorio. La voglia di combattere non ti manca. Dipende dalla tua città, dall’età….non posso aiutarti oltre, ma ti auguro un grande “in bocca al lupo!”

Segnala abuso
Dany 8 aprile 2011 00:29

da che mondo e mondo chi è grasso lo è perchè mangia troppo perchè gli piace mangiare…invece di cambiare amici dovresti metterti a dieta……..
io sono una 44-46 non sono magra, ma neanche obesa, anche i miei amici scherzano sulle mie curve, e io rido con loro…mi piace mangiare, ma cerco sempre di controllarmi…e se esagero una volta sto attenta nei giorni seguenti, faccio molta palestra per potermi permettere qualche sgarro a tavola……insomma in medio stat virtus…..
se sei grassa i toi amici saranno anche un pò stupidi, ma insomma…svegliati e mettiti a dieta.!!!!!

Segnala abuso
Io 10 marzo 2011 21:05

Grazie, lo farò :D

Rispondi Segnala abuso
Angelo 28 dicembre 2012 00:30

ti prego non ascoltare Dany, non capisce un c…o,resta come sei,pensa solo che la natura ti ha creato cosi’ sei bella come la natura ti ha creato!!! troverai sicuramente qualcuno a cui piacerai cosi’ come sei!!! sii bella dentro. in bocca al lupo angelo

Segnala abuso
Farfalla 5 aprile 2011 19:23

la vita è troppo breve per essere sprecata!!!

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 5 aprile 2011 20:11

HAI RAGIONE!!!!!;)

Segnala abuso
Toffe 24 aprile 2011 19:12

ciao a tutte,mi chiamo Angela,ho 31 anni,sono alta un metro e 70 e peso 59 kg…e ho 2 bambini di 8 e 4 anni.Perchè sono qui?Perchè una sola volta in vita mia ho provato a fare la scema.a perdere peso per il semplice fatto di avere il controllo del mio corpo.Risultato?Non mi piacevo e poi ci soffrivo.Ma quanto è bello quel sedere alto e tondo nei miei jeans e quel decolletè piccolo e morbido che riempiono i vestiti anzichè svuotarli e sentirmi amata da mio marito.

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 24 aprile 2011 20:39

Grazie per la tua testimonianza.

Segnala abuso
bblue6
Bblue6 7 maggio 2011 13:18

Ciao a tutte, sono mamma di due ragazze, di 16 e 18 anni. Mia figlia di 18 ha iniziato ad avere disturbi alimentari ed è dimagrita molto. Il peso è ancora accettabile (46 kg per 154 cm di altezza) ed è magra di costituzione, fin dalla nascita, ma in questo periodo mi preoccupa. Io sono infermiera, ho sofferto di anoressia e bulimia per circa tre anni, poi ne sono uscita. Mia figlia si fida molto di me riguardo la salute, quindi ho provato a spiegarle che succede quando si entra in questo tunnel, che deve imparare ad avere un’alimentazione sana ed equilibrata. A volte va meglio, a volte no. Non so come fare per mantenere questo equilibrio e non perdere la fiducia di mia figlia che è un punto di partenza importante. Grazie a tutte voi.
B

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 7 maggio 2011 17:15

Mia figlia ha 9 anni ed è paffutella (non grassa). Anche se so che non devo insistere troppo, cado troppo spesso nella trappola di spiegargli che ingrassare troppo e mangiare male non fa bene alla sua salute. Non so proprio cosa consigliarti, perché ogni volta che tocco l’argomento con la mia bimba,mi dico che non vorrei mai trovarmi in situazioni come la tua,sia che riguardi l’anoressia che la bulimia. Credo tu abbia fatto comunque la scelta giusta a quell’età “spiegare” serve. In bocca al lupo

Segnala abuso
bblue6
Bblue6 7 maggio 2011 18:40

Grazie Cinzietta, che crepi sto lupo!Ho mandato oggi stesso una mail alla responsabile del centro Anoressia-Bulimia-Anoressia della mia città per una consulenza. Mi auguro di avere presto una risposta. Vi farò sapere.
B

Rispondi Segnala abuso
Maria 9 maggio 2011 18:26

ciao a tutti… io sto passando un brutto periodo diciamo che ho smesso di amarmi… ho 18 anni e da un mesetto che sto facendo una dieta,mi accorgo sola che è una dieta non adatta ho eliminato i carboidrati mangio solo carne e verdura ho perso ben 8kg ma non mi basta ora sono 3 gg che non mangio non tocco cibo e non sento più la necessità di mangiare mi comincio a sentire debole e ho un pò di giramenti di testa da un mese è anche che vado a fare futing addominali ecc.. ma oggi mi sento davvero debole questo pomeriggio ho provato a mangiare ma ho sensazioni di nausea appena mangio sensi di colpa e odio il cibo. non so davvero cosa fare…

Rispondi Segnala abuso
Maria 9 maggio 2011 18:38

ciao a tutti…ho 18 anni e ho cominciato da un mesetto a sentirmi brutta fisicamente così ho deciso di mettermi a dieta ho eliminato 8 kg ero felicissima la mia dieta non è sicura anzi… oggi sto malissimo nella mia dieta non ci sono carboidrati ovvero pasta e pane, ma c’è solo carne e verdura.. con la dieta ho deciso di fare anche sport futing e beh ero felice ma ora è diverso. odio il cibo solo a nominarlo mi fa schifo mi sento uno schifo non mangio da 3 gg e oggi ho giramenti di testa e mi mancano le forze doveva anche venirmi il ciclo ma esso è assente di solito è puntuale.. non so come comportarmi e cosa fare ho bisogno di un aiuto

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 9 maggio 2011 18:56

Prima di tutto mi sembra che sei a buon punto perché hai capito di avere un problema e stai chiedendo aiuto. Qui forse troverai qualche ragazza che ti dirà la parola giusta x darti la forza e l’aiuto che ti serve. Io posso dirti due cose. La prima è di rivolgerti ANCHE ad associazioni, gruppi o psicoterapeuti ESPERTI del problema. Prova a chiedere all’ABA ad esempio
http://www.bulimianoressia.it/centriABAItalia.php
In più cerca di ragionare su un concetto: piacersi non dipende dai chili in più o meno, lo sai. Cerca in te quello che è il tuo punto di forza e concentrati su quello. Cancella dai tuoi pensieri l’insicurezza….ora ti dico la mia banalità? Fino ai 25 anni circa, pur essendo molto magra non mi piacevo ero insicura e mi sentivo sempre fuori luogo. Ho fatto di tutto per farmi accettare dal mio prossimo, impegnandomi più del necessario nelle amicizie, nel lavoro,nell’amore….fino ai 35 anni circa. Una dura esperienza mi ha fatto riflettere: Ero fortemente amata o odiata: ammirata o invidiata, per il fisico, (che mi faceva schifo) per la personalità (che pensavo di non avere) per le capacità professionali, che temevo….Ho scoperto di essere forte. E che se allo specchio non mi piaccio….il mio posticino nel mondo ce l’ho lo stesso, circondata da tante persone che mi vogliono bene e da altrettante che vorrebbero essere al mio posto. Pensa…da insicura a presuntuosa ;) .
Puoi farcela anche tu. Ti abbraccio

Segnala abuso
MeA
MeA 11 maggio 2011 16:16

sono maria… grazie mille cinzietta del tuo consiglio..spero di potercela fare xk il cibo è diventata un’ossessione nn sono grossa anzi sono magra di mio ma nn mi piaccio e mi è accaduto tutto questo… ancora grazie un bacio

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 11 maggio 2011 20:21
BABY 13 maggio 2011 17:09

ciao,sono una ragazza di 18 anni, e mi sento grassa :( sono alta 1.65 peso 53kg..cosa devo fare???

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 19 maggio 2011 19:01

Ciao, alla tua età i,67 pesavo anche 54 chili. Ero una Barbie. Ma lo so ora che riguardo le foto. Anch’io mi sentivo grassa, ma per fortuna non mi sono mai posta il problema in maniera preoccupante. Ero molto insicura e mi sono concentrata su altro, e non sul mio corpo. Fallo anche tu. Del resto hai detto che ti “senti” grassa e non che lo “sei”. Sai di essere perfetta così, ma c’è qualcosa che ti toglie la possibilità di ammetterlo a te stessa. Vivi la tua vita con serenità, e se vedi che non riesci da sola, chiedi aiuto ad un esperto. ;) Promettilo!

Segnala abuso
20 maggio 2011 09:09

ciao baby,proprio alla tua età mi sentivo come te.ho sofferto di anoressia per due anni ma non voglio metterti in allarme.quello che posso dirti è cerca di guardarti con altri occhi.ha questa età non sei grassa e comunque parlane con uno esperto e fatti aiutare.ciao a presto.fede

Segnala abuso
19 maggio 2011 18:06

ciao anche io ho sofferto di anoressia per due anni e ne sono uscita da sola.sono arrivata a pesare 38 kg.ad oggi dire che sono guarita è una parola troppo grossa ma so che non devo ricascarci perchè si sta male e faccio soffrire la prsone che mi vogliono bene.la cosa che mi è mancata è stata quella di non aver parlato con uno psicologo. ciao

Rispondi Segnala abuso
Manu e Sara 20 maggio 2011 15:54

ho sofferto di anoressia per ben 10 anni….e se scrivo questo commento è per dire…SE NE PUO’ USCIRE….è dura lo so…..ma SI PUO’…..
ora ho quasi 30 anni e una splendida bimba di 8 mesi ….e nonostante non ho mai e mai avrò un corpo perfetto…sento di amarlo più che mai….per avermi donato il mio angelo…la vita è bella ed è degna di essere vissuta e il nostro valore non si misura in kg

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 20 maggio 2011 17:52

6 Fantastica, grazie x la splendida testimonianza

Segnala abuso
Titti 6 settembre 2011 18:18

Salve sono una ragazza di 14 anni appena compiuti ed ho 1 problema cn 1 mia amica, ogni tal volta ke mangiasf.vjaeòrfcsdncfal<sdmkcnfhvrjdmckshjeswkla,zmwejdska,lzkjeidksnxwjkazmj

Rispondi Segnala abuso
6 settembre 2011 22:39

Ciao io ho 16 anni, sono alta 1.56 e peso circa 40 kg, ma essendo un po’ bassa x la mia eta’non vorrei assolutamente ingrassare troppo. A volte non vorrei mangiare o comunque mangiare poco, ma non ci riesco sempre.Non so cosa fare!

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 6 settembre 2011 23:21

Mangia bene, è meglio che non mangiare o mangiare poco, e poi…..mezz’ora di corsetta ogni giorno e manterrai la tua forma invidiabile;)

Segnala abuso
Andrea 26 settembre 2011 18:13

Buonasera, mi chiamo Andrea volevo un consiglio su come aiutare una mia collega che, dopo essersi lasciata con il ragazzo, ha iniziato circa 4 mesi a non mangiare in quanto era sovrappeso,facendo di testa sua. La situazione è che ha perso oltre 17 chili. io giornalmente cerco di spronarla, addiruttura dicendole che l’accompagno a fare almeno le analisi ma, lei ci scherza sempre. Sono seriamente preoccupato in quanto essendo molto in confidenza mi dice che ci sono giorni che non mangia e quando ingerisce qualsiasi cosa dopo neanche 5 minuti deve andare in bagno; essendo uno sportivo capisco che la situazione è delicata in quanto ha sfasato tutto il metabolismo e non riesce ad assimilare più nulla. mi potreste dare un consiglio in merito? la ringrazio e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti….Andrea

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 26 settembre 2011 19:25

Spero che in questo forum arrivi qualcuno più preparato di me. Non so cosa dirti, oltre di starle vicino e contiunuare ad insistere. Ma mi dicono gli esperti…l’insistenza può anche essere controproducente….deve capire da sola che ha bisogno di aiuto, ma come? Questo è l’arcano più grande. In bocca al lupo.

Segnala abuso
Anca maria 14 maggio 2012 18:32

ciao andrea ,sono cesar anca maria ,ho 23 anni convivo a roma ormai 2 anni e sto cercando di entrare nel mondo dello spettacolo come attrice facendo unecezzione al agenzia per me.sto in italia da quando avevo 10 anni sn rumena ,con i miei genitori ho kiuso completamente ogni rapporto mia mamma sta con un signore ke nn e neanke mi padre e ci a fatto un figlio .loro stanno a potenza al paese santangelo le frate,ho sofferto fin da piccola uninfanzia talmente infernale ke posso dire piu di tutti quanti voi.la tua amika si kiama anoressia bulimia e cio ke ho ankio.ame nn mi e ancora passata ,a novembre stavo morendo nel bagno distesa xke nn riuscivo a buttare cibo sfrenato ke avev mangiat,mi hanno operata di corsa allo stomaco credevan kera un suicidio,ancora nn me passata ,percio sto cercando di essere di nuovo aiutata visto ke misento di nuovo punto acapo .e molto difficile superare tutto questo aiutala se no finisce come me al pronto soccorso

Segnala abuso
Anca maria 14 maggio 2012 18:50

ciao andrea sn di nuovo io cesar anca maria ,nn so se ti e arrivato mio commento ,la tua amika ha lo stesso mio problema annoressia bulimia ,cerca di aiutarla se no finisce come me in pronto soccorso ,sono stata operata allo stomaco per sfrenato cibo ke nn potevo buttare mi si era girato lo stomaco stavo morendo al bagno a novembre distesa sul pavimento nn potendo pian pian a respirare ,ho avuto uninfanzia piu infernale di tutti quanti voi ,il problema e ke kolpiscono nelle persone fragili come me come ki ne soffre,kausati da traumi o kose varie .e strano ke skrivo il mio segreto visto ke mi vergogno.il fatto e ke dopo tutto quello ke akaduto sono punto e dakapo ,rikaduta,cerco di prendere apuntamento con centro della bulimia ,ma ogni volta ke lo devo fare e kome la droga mi sento una del terzo mondo ke a sempre bisogno di mangiare e buttare sn arrivata a nn farcela da sola ,insomma voglio vivere a tutti costi ma dentro me ce qualcosa ke mi spinge a farlo seno mi sento male nervosa insomma perdo mio controllo con gli altri e divento davvero insopportabile.spero ke riesci a leggere mio messagio.fami sapere un abbracio

Segnala abuso
Valeria 7 ottobre 2011 11:26

Salve a tutti da tre mesi ho perso 8kili peso quasi 47 e sono alta 1.56 il mio ciclo è sempre stato regolare dall ultimo ciclo dello scorso mese ho perso 3 kili e ora ho un ritardo di 5 giorni vorrei sapere se la causa del mio ritardo è la mia magrezza? rispondetemi grazie

Rispondi Segnala abuso
Laura 17 ottobre 2011 09:54

ciao a tutti,questo tipo di malattia mi fà paura, perchè non ci sono farmaci per curarla. io ho mia sorella che non sò come aiutarla , non avendo mai conosciuto nessuno con questo problema io non sò se facciamo ancora in tempo o già ha passato quel limite. una cosa è che lei non si fà aiutare in nessun modo , anzi evita di venire a pranzo da me per non sentirsi riproverare,come si può convincere una donna con 2 bambini a farsi curare? grazie

Rispondi Segnala abuso
Carol 29 dicembre 2011 12:11

ciao, sono una addolescente ho appena letto questa pagina e mi sono commossa, quindi inanzi tutto grazie perchè non mi fate sentire sola.Da olto tempo mi sento molto depressa per diversi fattori, lo stress a scuola, i litigi a casa, mio padre e tantissime delusioni che mi soffocano…in particlare il mio corpo. Molta gente dice che ho un bel corpo ma io, ogni volta che mi vedo allo specchio vedo sempre una ragazza grassa. Ho iniziato a odiarmi e sono entrata in una fase della delusione che un giorno a casa, ero sola è ho provato a ficcarmi le dita in gola. Era diventato un vizio che facevo ogni sera, infatti nelle prime due settimane avevo perso gia 4kl. in questi giorni sto cercando il piu possibile di non avvicinarmi piu a questo pensiero e ci sto riuscendo. Voglio scrivere questa lettera per dimostrare che la vera forza e la vera bellezza stanno in una persona che si ama, e se si ama veramente allora lo sapra dimostrare anche agli altri, che non baderanno piu all’aspetto<3…grazie per avermi svegliata

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 29 dicembre 2011 12:25

Ecco…che dire, mi hai commossa tu. Grazie per l’emozione che mi hai dato dicendomi che questa pagina ti ha svegliato. Come si fa a non amare una ragazza in gamba come te? Ricordatelo sempre;=)
Ti auguro un anno nuovo pieno di serenità, nel quale quando ti guarderai allo specchio vedrai Carol una splendida adolescente e non una ragazza con qualche chilo di troppo.

Segnala abuso
Sabrina 3 marzo 2012 10:06

Sono la mamma di Elisa, una splendida ragazza di appena 15 anni, che da tre mesi è ammalata di anoressia.
Leggendo le tue parole, ho rivisto esattamente tutto quello che ha vissuto mia figlia.
DEVI CHIEDERE AIUTO AL PIU’ PRESTO.
Devi parlarne con i tuoi genitori.
Un abbraccio

Segnala abuso
29 dicembre 2011 18:41

grazie mille…buon anno anche a te!!!
ciao<3

Rispondi Segnala abuso
Krystal 30 dicembre 2011 20:36

ormai non ho più il controllo, il cervello va da se… si muove e mi fa muovere secondo la sua volontà. ho un immagine distorta di me. in 8 mesi ho perso ormai 35kg, ma non so smettere. vivo con una spremuta e 3 caffè al giorno rigorosamente senza zuccheri.. la bugia fa parte del quotidiano come l’esercizio fisico massacrante che ogni giorno mi fa forzare il limite. i miei esami del sangue son ancora abbastanza buoni ma per quanto?
come finirà questo anno non lo so, mi auguro solo che con l’anno nuovo… le cose vadano meglio…
un abbraccio a tutte…

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 30 dicembre 2011 21:00

Lo sai che dipende da te come andranno le cose il prossimo anno. Ma non da sola. Trova solo la forza (ce l’hai per stare in piedi con 1 spremuta e tre caffé al giorno, ne sono certa), solo per chiedere aiuto, a chi ti può aiutare a riprendere il controllo. Lo sai, sei consapevole, hai scritto la tua storia qui, sai che hai un’immagine distorta di te, e sei consapevole di aver perso il controllo. Il primo grande passo, quello decisivo l’hai fatto. Ti prego, riscrivimi fra un po e dimmi che hai trovato chi ti aiuta. Un abbraccione.

Segnala abuso
Krystal 1 gennaio 2012 20:27

in realtà mi hannno già fatto muovere in questo senso, ma la sanità pubblica fa davvero pietà e il sostegno ke possono dare è un palliativo una tantum (psichiatra 1 volta ogni 1-2 mesi ke alla prima visia ti etichetta, psicoterapeuta 1 volta ogni 3 settimane se va bene e poi probabilmente si aggiungerà la dietista…).
così, non ha molto senso… ma se del positivo vogliamo cercare è ke è quantomeno un inizio…

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 2 gennaio 2012 11:14

Di sicuro. Ma se ti sembra che non ti aiuti abbastanza fallo presente a questi specialisti e cerca qualche buona associazione dalle tue parti. ;=)

Segnala abuso
Sabrina 3 marzo 2012 10:19

Concordo con te. I numerosi tagli alla sanità pubblica hanno fatto si che non ci sia un servizio globale per i disturbi del DCA. Ne so qualcosa io che per un anno ho fatto seguire mia figlia da una psicologa dell’ASL, la quale sosteneva che mia figlia era affetta da una grave forma di depressione e non ha mai considerato i suoi problemi alimentari.
Il risultato è che mia figlia a 15 ani appena compiuti soffre di anoressia mentale, in tre mesi ha perso 18 kg, attualmente assume un solo pasto al giorno pari a 300 kc a base di un preparato dietetico e se continua a perdere peso la prossima settimana sarà ricoverata in ospedale per l’alimentazione forzata.
MA IL PROBLEMA GRAVISSIMO DI MIA FIGLIA E’ CHE NON SI RENDE CONTO DI ESSERE AMMALATA E SI VEDE GRASSA ANCHE SE ORMAI E’ RIDOTTA A PELLE E OSSA.
Per l’esperienza che sto vivendo se ti vuoi curare devi rivolgerti a centri privati specializzati che sono costosissimi e proibitivi per chi come me ha anche problemi economici.
Comunque ti posso dire che il fatto
che tu sia consapevole della tua malattia è un primo passo per la guarigione.
Un abbraccio

Segnala abuso
Sabrina 3 marzo 2012 10:44

Ciao a tutti.
Condivido in pieno la tua idea che i centri asl per tagli e mancanze di fondi non sono in grado di farsi carico globalmente di chi soffre di anoressia e bulimia.
Io ho una figlia di appena 15 anni che è stata seguita per circa un anno dalla psicologa dell’Asl, la quale sosteneva che mia figlia era fortemente depressa, senza dare peso ai suoi problemi alimentari.
Il risultato di questa INCOMPETENZA è che mia figlia da tre mesi è anoressica, ha perso 18 kg, vive ingurgitando solo 300 calorie al giorno per mezzo di un preparato dietetico, rifiuta totalmente il cibo, perchè non riesce a controllarne le calorie e se continua a perdere peso la prossima settimana verrà ricoverata in ospedale per un trattamento di alimentazione forzata.
IL PROBLEMA TRAGICO DI MIA FIGLIA è che non riesce a capire di essere ammalata, lei continua a pensare che ce la fa perchè sta in piedi e intanto non esce più di casa, non va a scuola, si vergogna del suo corpo, si vede grassa anche se ormai è ridotta solo a pelle e ossa.
Io penso che le parole contino poco per chi come lei soffre di questa patologia. ma conti molto l’amore e la vicinanza della famiglia. Penso che conti per queste persone sentirsi dire ti voglio bene, ti accetto per come sei piuttosto che sentirsi dire come sei bella!!!!
Mia figlia è sempre stata una bellissima ragazza, era una leader e un esempio per tutte le sue amiche, era socievole ed estroversa, ma sotto la sua aria da dura si nascondeva una profonda insicurezza e la paura di crescere, di diventare grande.
IL MIO DOLORE E’ QUESTO: non avere capito quanto era complesso il suo problema, essermi fidata ciecamente di una persona incompetente e soprattutto non essere stata in grado di dimostrare a mia figlia l’amore che provavo per lei con le parole, con i gesti, con il contatto fisico.
SONO DISPERATA.

Segnala abuso
Giorgia 6 febbraio 2012 16:19

ho 14 anni ed è da un po di mesi che ho iniziato a mettermi le dita in gola…ho paura di non riuscire a smettere, perche all’inizio era una cosa controllata e non mangiavo mai tanto…ora invece faccio abbuffate, penso ‘sgarro solo questa volta, domani mangio di meno’, pero poi mi sento in colpa e vado in bagno a vomitare…mi vergogno a mangiare davanti agli altri, pero appena sono triste e sola mangio un sacco…è da 2 mesi che non ho il ciclo, spero non centri con questa cosa, e spero anche di smettere con ste dita in gola…un abbraccio e auguro a tutti quelli che sono malati in modo grave di uscire dal tunnel dell’anoressia…baci:D

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 7 febbraio 2012 10:25

Carissima, sai già da te che il rischio è grande e purtroppo, quando il ciclo mestruale viene a mancare è perché l’organismo si difende, non spreca nulla (tanto x banalizzare ma capire). L’anoressia colpisce sempre in modo grave, come pure la bulimia. Solo che a volte si aggravano le condizioni di salute perché non si chiede aiuto per tempo. Ti prego di farlo, è solo qualche mese che hai iniziato ed hai solo 14 anni, tutta una vita davanti, puoi chiedere subito aiuto e risolvere. A quattordici anni anche una mia compagna di scuola faceva come te. Lo sapevamo. Quando poi è svenuta a scuola la abbiamo accompagnata al pronto soccorso e lì ha trovato chi l’ha aiutata subito. Noi l’abbiamo supportata con la sua famiglia. Sarà così anche er te. ;=)

Segnala abuso
Nn te lo dico 28 dicembre 2012 19:04

io ho 11 anni sn alta 141cm e peso 35.6kg dp mangiato. mi vd, mi sento e sn obesa e grassa. mia cugina ed io ci siamo messe a ”dieta” e io vorrei arrivare a fare un pasto al giorno ora ne faccio 3. mia cugina dice k sn anoresssica mentalmentee dicono tt k se continuo cosi lo diventero veramente, ma io nn cisredo. sn lontana anni luce da questa malattia

Segnala abuso
17 febbraio 2012 19:01

Ciao a tutti! Scrivo per chiedere un consiglio..ho un’ amica della mia età, 16 anni, è alta poco più di me (io sono 1.60, lei sarà poco di più) e pesa sui 42 Kg. Ha iniziato una dieta per dimagrire circa da 8 mesi e non ha il ciclo ormai da un pezzo. é magrissima e continua a dire di essere grassa, qualsiasi cosa che mangia, quando mangia, controlla le calorie. Prima era una ragazza allegra, aveva sempre voglia di uscire e di trovare qualche festa a cui andare per divertirsi con gli amici, adesso invece sta sempre chiusa in casa e passa tutto il tempo a studiare, ha smesso anche il suo unico sport per iscriversi in palestra. Col fatto che non ha mai voglia di uscire ormai la vedo sempre meno visto che siamo in scuole diverse e non abitiamo nelle vicinanze. é chiaro che ha un problema e voglio aiutarla, ma non so come fare. Se avete qualche consiglio perchè la possa aiutare in qualche modo lo accetto volentieri. Saluti Vale

Rispondi Segnala abuso
Maria 13 marzo 2012 15:32

Scusatemi…leggo l’articolo e a fine pagina mi appare il collegamento a un sito per diete col titolo “perdere 5 o 25 kg?”…bhè…non mi sembra il link più adatto. o sbaglio? forse sono eccessiva…

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 14 marzo 2012 09:25

Non sei eccessiva, hai perfettamente ragione. Ma la pubblicità sulle nostre pagine entra in automatico, non possiamo gestirla noi.

Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 14 marzo 2012 09:27

Un esempio è che nel momento in cui ti scrivo, i link pubblicitari rimandano a creme antirughe.

Segnala abuso
Sabrina 28 marzo 2012 16:59

Sono la mamma di Elisa una ragazza bellissima di 15 anni anoressica.
Vi scrivo per dirvi che sono felice, perchè dopo tanti mesi di buio, in cui pensvo che mia figlia non sarebbe mai piu’ tornata a stare bene, invece sono cominciati i miglioramenti: ha ricominciato a mangiare, ad uscire di casa e oggi dopo tre mesi e mezzo ha ripreso a frequentare la scuola.
Sono piccoli passi, ne sono consapevole, ma almeno ora si incomincia a vedere la luce alla fine del tunnel.
Mi auguro che domani al controllo presso gli ambulatori DCA lo sforzo di mia figlia sia riconosciuto.
La mia è una piccola testimonianza, che dall’anoressia si può anche guarire e che è importante chiedere aiuto, perchè da soli è praticamente impossibile uscire.
Spesso voi ragazze fate l’errore di pensare che i genitori, soprattutto la mamma, non siano in grado di capire quello che vi sta succedendo e vi tenete tutto dentro.
Invece ogni mamma seppure con i suoi limiti, dovuti all’educazione, all’esperienza di vita e al fatto che ad essere mamma non ti insegna nessuno, ha qualcosa da dare al proprio figlio che va oltre oltre l’amore.
Per questo vi dico parlatene, non vergognatevi di chiedere aiuto… le mamme servono anche e soprattutto a questo!!!
Un abbraccio.
La mamma di Elisa

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 28 marzo 2012 18:48

Grazie mamma di Elisa, grazie, grazie, grazie. Sono una mamma anche io e mi hai fatto commuovere. Grazie x la testimonianza positiva. Aiuta x favore le altre mamme a comprendere come fare ad aiutare le altre ragazze…che non vogliono essere aiutate….

Segnala abuso
Amira 31 agosto 2012 23:28

Sono una ragazza di 26 anni,che per due anni ho sofferto di anoressia,è stato molto brutto…ogni volta che ci penso mi viene a piangere…Non sono stata grassa mai,pero il mio ex ragazzo mi diceva sempre che se fosse piu magra sarei stata ancora piu bella,quindi da qui sono cominciate le mie prob…Avevo 60kg per 1.75,quinidi ero normale,non ero grassa.Pero io ho cominciato a vedermi grassa,e evitavo di mangiare,per me la dieta era di non mangiare.Non mangiavo niente.Poi nemeno l’aqua non volevo piu bere,mi sembrava che anche l’acqua mi faceva ingrassare.Il peso scendeva ed io mi sentivo forte al inizio,poi dopo 1 mese ho cominciato a sentirmi male da tutti punti di vista.Mi si girava la testa,mi vedevo sempre piu grassa,anche se non mangiavo.Ero anche diventata molto depressa.Non volevo uscire di casa,non avevo nulla di niente,facevo fatica di fare le cose,piangevo sempre,sempre,e volevo morire solo,pensavo solo a questo.Poi avevo chiesto aiuto a mia madre,ma lei non mi capiva,e urlava solo e faceva la isterica…Io ero ancora piu spaventata,e cosi mi eroo chiusa del tutto in me stessa.Vedevo tutto nero.stavo d,avvero molto male.Poi,da sola,non so nemeno come ho fatto,piano piano ne sono uscita dalla anoressia,DA SOLA..Sono felice che ho avuto la forza.Pero mi fa male molto che in quel momento brutto mia madre è stata cosi fredda e assente con mè.Era l’unica persona che poteva aiutarmi,cosi credevo.pero mi ha deluso.Ogni volta che ci penso mi fa tanto male…Lo amo,è mia madre.pero in quel momento non mi ha aiutato.Lasciandomi sola:(

Rispondi Segnala abuso
Maluanis 5 ottobre 2012 23:05

Salve,
sono una scrittrice. Sto lavorando a un romanzo la cui protagonista è un’adolescente anoressica. Lo scopo di questa scelta è sensibilizzare i lettori sui problemi connessi a questo disturbo.
Ho bisogno di alcune informazioni che non sono riuscita a trovare.
Seguendo una dieta molto restrittiva in quanti mesi in media si nota un evidente calo di peso? E quali sono gli altri segni evidenti (capelli sfibrati, cicatrici sulle dita per vomito autoindotto, ritardi mestruali, amenorrea …) che si manifestano durante quei mesi?
Grazie per l’aiuto.
Un caro saluto e soprattutto CORAGGIO: L’ANORESSIA SI PUO’ VINCERE!
Maluanis

Rispondi Segnala abuso
Elisina 26 marzo 2013 20:22

Ho 15 anni e ho disordini alimentari,ne ho parlato con qualche compagna di classe giorni fa ma poi ho subito detto che era tutto a posto,ma non è cosi.Mi vedo grassa e quando posso rifiuto di mangiare,sono anemica dalla nascita e faccio la cura del ferro e molte volte ho giramenti di testa e svenimenti e quindi è per questo che provo a mangiare ed è anche per questo che non mi considero anoressica anche se molto spesso non sento la necessità di mangiare e quando la sento vomito tutto.Non riesco a trovare delle persone intorno a me che possano aiutarmi,sono tutti troppo impegnati ai loro problemi e vengo ignorata,da tutti,a scuola e a casa,pensavo di risolvere questo problema da sola ma alla fine ho capito che un supporto non può farmi altro che bene,ma il brutto è riuscire a trovarlo.

Segnala abuso
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su