Anoressia: più a rischio chi è nato in primavera

da , il

    Anoressia primavera

    Malattia terribile, l’anoressia. Tra i disturbi dell’alimentazione, come la bulimia e l’obesità, sicuramente il più insidioso e pericoloso perché, ricordiamolo, potenzialmente letale. Oggi vengo a scoprire una notizia, che riguarda appunto l’anoressia nervosa, che seppur da prendere con le pinze, voglio condividere con voi: maggiormente a rischio di diventare anoressiche, sono le persone nate in primavera. Il motivo non è noto, ma i ricercatori del Wellcome Trust Center for Human Genetics (Regno Unito), giurano che si tratta di cifre da tenere in considerazione.

    Gli scienziati, semplicemente analizzando i dati di quattro studi precedenti, che avevano coinvolto complessivamente quasi 1300 persone sofferenti di anoressia nervosa, hanno scoperto una notevole preponderanza dei nati nei mesi primaverili tra gli ammalati. Il dottor Lahiru Handunnetthi, che ha curato l’indagine, ha così commentato la “curiosità”, definiamola così:

    “Un certo numero di studi precedenti hanno scoperto che le malattie mentali come la schizofrenia, il disturbo bipolare e la depressione maggiore sono più comuni tra i nati in primavera, quindi questo risultato nei confronti dell’anoressia non è forse sorprendente”. Lo studio britannico è stato pubblicato sul British Journal of Psychiatry, ed è certamente interessante, ma meramente informativo.

    Poiché non sono state offerte spiegazioni a questo stato di cose, ovvero per quale remoto motivo i nati (immagino, soprattutto donne) tra marzo e giugno siano particolarmente a rischio di diventare anoressici, sviluppando quell’avversione al cibo che può portare anche alla morte, non si comprende bene cosa ci si debba fare con questa notizia. Prevenire in previsione di… ? Non programmare figli che vengano alla luce in quei mesi? Io, comunque, il mio dovere l’ho fatto, vi ho passato il dato, voi fatene quel che credete.