Angelina Jolie: dopo il seno si fa rimuovere anche le ovaie

da , il

    Angelina Jolie: nuova operazione per prevenire i tumori

    Angelina Jolie ha annunciato di essersi fatta rimuovere ovaie e tube di Falloppio, per il timore di ammalarsi di cancro. L’attrice americana moglie di Brad Pitt, che due anni fa si era sottoposta a doppia mastectomia per la stessa motivazione, ha reso pubblica la notizia con un intervento sul New York Times. Dopo aver perso la madre, la nonna e la zia per un tumore, è evidente che la Jolie sia molto angosciata dall’argomento.

    La 39enne Angelina Jolie è portatrice di una mutazione genetica che la porta a rischiare di sviluppare un tumore al seno pari all’87%, e al 50% di svilupparne uno alle ovaie.

    Ecco perchè dopo la doppia mastectomia fatta per ridurre le probabilità di sviluppare un cancro al seno, l’attrice abbia optato per una scelta preventiva riguardo alle ovaie.

    Una decisione che non arriva inaspettata dato che all’indomani dell’editoriale sul New York Times con cui nel 2013 aveva annunciato di essersi sottoposta all’asportazione dei seni, il magazine People aveva avanzato l’ipotesi che l’attrice stesse pensando di ricorrere anche alla rimozione dell sistema riproduttivo. “Ho iniziato con i seni in quanto i miei rischi di tumore alle mammelle sono decisamente più alti di quelli di sviluppare il cancro alle ovaie, e l’intervento chirurgico è più complesso” aveva confidato al New York Times subito dopo l’intervento di mastectomia.

    Per non far vivere ai suoi figli il dolore che lei stessa da figlia aveva provato stando accanto alla madre ammalatasi di cancro alle ovaie quando aveva 49 anni, la Jolie è andata avanti nella sua battaglia attraverso una prevenzione estrema.

    Ed è di nuovo il New York Times a raccogliere la confidenza della Jolie, comunicando che l’operazione di asportazione delle ovaie e delle tube di falloppio è stata fatta la settimana scorsa. Anche se gli esami non avevano confermato la malattia, la preoccupazione per la mutazione del gene BRCA1 tuonava nella sua testa e nel suo cuore, e quando le analisi di controllo annuali hanno rivelato un’infiammazione, ha richiesto di essere operata subito. “Se si trattava di cancro, era ancora in una fase iniziale. Sono stata sollevata quando ho saputo che la rimozione di tube e ovaie era ancora possibile. Ho scelto di farla” ha raccontato la Jolie.

    La decisione dell’attrice ha ovviamente riaperto un dibattito tra gli esperti, dove la maggior parte dice di non essere affatto d’accordo con queste scelte drastiche, considerando la rimozione preventiva di organi sani una scelta estrema e non obbligata. E rimane comunque un rischio del 5% che il tumore insorga lo stesso.