Anemia: sintomi, cause e rimedi

Anemia: sintomi, cause e rimedi
da in Malattie, Prevenzione, Sangue, Sintomi
Ultimo aggiornamento:

    Si definisce anemia la diminuzione dell’emoglobina e dei globuli rossi nel sangue. Gli stati anemici sono molto frequenti nei lattanti e nei bambini piccoli, spesso durante il primo e secondo anno di vita. Ciò è dovuto ad una riduzione della produzione di globuli rossi da parte del midollo osseo, oppure ad una maggiore distruzione dei globuli rossi già in circolazione (anemia emolitiche), oppure ancora ad una perdita di sangue per emorragia (anemia postemorragica). I globuli rossi possono essere prodotti in quantità insufficiente per mancanza delle sostanze necessarie alla sintesi dell’emoglobina, come il ferro, la vitamina B 12 e l’acido folico.

    L’anemia può essere causata da una malattia infettiva, anche banale, e persistere finché perdura l’infezione. Talvolta, invece, è associata a malattie come la tubercolosi e altre patologie che colpiscono i reni. Altre volte, infine, l’anemia rappresenta il primo sintomo di una leucemia o di un tumore che ha invaso il midollo osseo.

    I sintomi tipici dell’anemia sono pallore, inappetenza, irritabilità, stanchezza e predisposizione alle infezioni. Nei casi più gravi si manifestano vertigini e respiro affannoso dopo brevi sforzi.

    Nell’anemia emolitica invece, oltre al pallore, compare colorazione gialla della cute e delle sclere (ittero). Quando compaiono i sintomi è sempre necessario interpellare un medico e solo un accurato esame del sangue può chiarire il grado di anemia e la causa della sua comparsa.

    Le cause di anemia, come abbiamo visto, sono numerose, più o meno gravi: il trattamento varia a seconda del tipo. Se vi è una carenza di ferro occorre somministrare a lungo preparati a base di ferro; se l’anemia è dovuta ad una infezione o ad una malattia del rene sparirà curando la malattia che ne ha causato la comparsa.

    L’anemia può essere prevenuta con una alimentazione ben equilibrata, apportando la giusta quantità di vitamina C e ferro (fegato, meglio se poco cotto, pollo, rosso d’uovo, verdure a foglia verde, broccoli).

    Foto da:
    www.clarian.org
    wikimedia.org
    www.my-personaltrainer.it
    www.globo.trieste.it
    bp.blogspot.com

    411

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattiePrevenzioneSangueSintomi Ultimo aggiornamento: Domenica 17/10/2010 02:13
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI