Amenorrea primaria: cause, sintomi e cure

Amenorrea primaria: cause, sintomi e cure
da in Ginecologia, Mestruazioni, Amenorrea, anomalie mestruazioni
Ultimo aggiornamento:
    Amenorrea primaria: cause, sintomi e cure

    L’amenorrea primaria è una malattia della quale è importante conoscere le cause, i sintomi e le cure per provare a risolvere il problema. Con il termine amenorrea si intende un disturbo della sfera esclusivamente femminile, ovvero la mancanza o la sospensione del fisiologico ciclo mestruale. Esistono delle condizioni, ben note, in cui l’amenorrea è normale e dunque non deve assolutamente preoccupare: sono delle fasi tipiche della vita biologica di ogni donna che corrispondono al periodo prepuberale, alla menopausa, ma anche alla gravidanza e all’allattamento. Esclusi questi casi, l’amenorrea viene considerata effetto di un problema di salute e dunque ne va ricercata la causa. Esistono due tipi di amenorrea: primaria e secondaria. In questo articolo indagheremo il primo caso.

    L’amenorrea primaria consiste nell’assenza del menarca, cioè il primo ciclo mestruale, al compimento del sedicesimo anno di età. Questa malattia comporta una condizione di sterilità. Normalmente, il primo ciclo mestruale compare tra i 12 ed i 13 anni. Se questo non accade è bene rivolgersi ad un ginecologo per accertare la causa ed arrivare, così, a un’eventuale terapia. In tali casi, oltre ad una ecografia all’addome che valuti il corretto sviluppo di utero ed ovaie, il medico avrà bisogno di una serie di esami del sangue e delle urine, oppure di test dinamici e di stimolazione.

    Ovviamente, prima si procederà alla valutazione del proprio stato di salute, meglio sarà per prevenire ulteriori complicanze.

    Le cause dell’amenorrea primaria sono numerose. Nella maggior parte dei casi si tratta di malformazioni dell’apparato genitale, ma anche di difetti endocrini per lo più dell’ipofisi con conseguente mancata o adeguata formazione di estrogeni e progesterone, oppure di problematiche genetiche legata a qualche sindrome. In alcuni casi, l’assenza di mestruazioni è dovuta all’assunzione di specifici farmaci o a disturbi psichici.
    Tuttavia, tra le cause più comuni, si riscontrano:

    • Anomalie congenite della vagina
    • Imene imperforato
    • Assenza o anormale sviluppo di utero o vagina
    • Alterato sviluppo delle ovaie
    • Sindrome dell’ovaio resistente
    • Insufficienza ovarica precoce
    • Sindrome dell’ovaio policistico
    • Iperprolattinemia
    • Sindrome di Turner
    • Sindrome di Cushing
    • Ipertiroidismo
    • Assunzione di psicofarmaci, antidepressivi o chemioterapici
    • Assunzione di oppiacei come l’eroina o la morfina
    • Anoressia
    • Stress fisico ed emotivo particolarmente elevato

    Il sintomo principale dell’amenorrea primaria è, ovviamente, l’assenza del ciclo mestruale. Tuttavia, a seconda dei motivi che provocano questo problema, potrebbero manifestarsi altri segnali quali, ad esempio:

    • ritardo della crescita in altezza
    • infantilismo dei genitali
    • anomalie scheletriche
    • alterazioni somatiche
    • acne
    • dolore pelvico
    • perdita di capelli
    • mal di testa
    • eccesso di peli sul viso

    Purtroppo non sempre esistono cure adeguate, come nel caso del mancato sviluppo degli organi riproduttivi, che possono dipendere anche da patologie genetiche di più vasta sintomatologia. A volte è sufficiente somministrare delle terapie ormonali in modo da stimolare la produzione degli ormoni della riproduzione, come gli estrogeni. Se l’amenorrea è causata da problemi legati alla malnutrizione o ad altre patologie come la tiroide, è importante agire esclusivamente contro la patologia: la comparsa delle mestruazioni sarà sinonimo di guarigione. Alcune volte, il problema potrà risolversi da solo.

    740

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GinecologiaMestruazioniAmenorreaanomalie mestruazioni

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI