Amenorrea da stress: sintomi, cause, cure e rimedi naturali

L'amenorrea è la mancanza di flusso mestruale in una donna in età fertile. Le cause possono essere diverse, ma quando all'origine c'è lo stress si è in presenza dell'amenorrea ipotalamica, una condizione di disequilibrio psicofisico in grado di interrompere il ciclo per diverso tempo. Per curare il problema sarà quindi necessario eliminare le tensioni, lavorando tanto sul corpo che sulla propria mente.

da , il

    L'assenza di mestruazioni a causa dello stress

    Quali sono i sintomi, le cause, le cure e i rimedi naturali dell’amenorrea da stress? Il ritardo prolungato delle mestruazioni, o la loro totale assenza, viene definito in medicina con l’espressione amenorrea. La mestruazione è da sempre considerata lo specchio della salute generale, oltre che ormonale, di una donna. La cadenza del ciclo, nelle sue diverse fasi, è infatti regolata da una serie di fattori, che possono condizionarla, in maniera più o meno negativa. Una delle ragioni più comuni è proprio lo stress, sia mentale che psicofisico. Vediamo nello specifico come può interagire con il ciclo.

    Caratteristiche e sintomi dell’amenorrea da stress

    L’amenorrea è caratterizzata dalla scomparsa del ciclo mestruale per almeno 6 mesi. Capire l’amenorrea significa prendere in considerazione non solo i fattori endocrini e ginecologici, ma anche quelli psicologici, perché molto spesso è lo stress a portare a una condizione di amenorrea.

    L’amenorrea da stress, tecnicamente conosciuta come amenorrea ipotalamica funzionale, colpisce circa il 5% delle donne fertili, e come il nome riferisce, coinvolge l’ipotalamo, ovvero quella struttura del sistema nervoso che elabora i segnali emotivi di una persona.

    Si verifica in questi casi uno squilibrio endocrino associato a uno sbilanciamento energetico, per cui è come se il corpo cominciasse a risparmiare su quelle funzioni non indispensabili alla sopravvivenza, tra cui appunto quella riproduttiva. L’amenorrea viene classificata come primaria o secondaria, di cui:

    • l’amenorrea primaria è determinata dall’assenza del menarca, ovvero il primo ciclo mestruale, entro i 16 anni
    • l’amenorrea secondaria riguarda invece l’assenza di mestruazioni per lunghi periodi

    Possibili cause

    Nell’amenorrea da stress, la cessazione delle mestruazioni non può essere imputata ad alcuna causa apparente. Per quante indagini si possano eseguire, non si riscontra alcuna malattia endocrina o organica che giustifichi la cessazione del ciclo.

    L’unico riscontro è di tipo funzionale ed è, come già detto in precedenza, a carico dell’ipotalamo, la regione del cervello dove arrivano i segnali emotivi. Quest’organo, in presenza di stress, cessa la secrezione del Gonadotropin Releasing Hormon (GnRH), l’ormone di rilascio delle gonadotropine. Quando ciò accade, le ovaie non sono più sottoposte a stimolazione ormonale e il ciclo mestruale si interrompe.

    Nei casi di eventi gravemente stressanti a livello psichico, per esempio un lutto, la fine di un amore, la perdita del lavoro, si può osservare la scomparsa del ciclo, causata solo ed esclusivamente dalla mancata secrezione di GnRH.

    L’amenorrea può essere provocata anche dallo stress fisico. Ciò accade, in particolare, nelle atlete sottoposte ad allenamenti estenuanti e molto faticosi o nelle giovani donne affette da anoressia od eccessivamente magre. In questi casi, l’amenorrea non è altro che un meccanismo di difesa del corpo, in quanto non sarebbe in grado di portare avanti una gravidanza ed allattare il neonato.

    Cure e terapie

    L’amenorrea ipotalamica manifesta, in genere, una carenza che riguarda la vitamina D, B12, zinco, ferro. Pertanto, una donna che soffre di questo disturbo, quando effettua le analisi del sangue deve controllare necessariamente questi valori e integrare l’alimentazione con l’assistenza di un valido nutrizionista.

    L’amenorrea da stress è una sindrome che interessa corpo e mente, pertanto la sua cura deve basarsi su più punti di vista, sia di un ginecologo che dello psicologo. Come prima cosa sarà necessario rilevare le cause dello stress all’origine dell’amenorrea. Ma è altrettanto importante escludere la presenza di disturbi mestruali legati ad altri e più complessi quadri clinici, come una menopausa precoce.

    Rimedi naturali

    I rimedi naturali utili per l’amenorrea da stress si basano sul riequilibro psicofisico dell’intero organismo della donna e sull’allentamento dello stress. A tal proposito, i rimedi che si sono dimostrati realmente efficaci per contrastare il problema sono le tecniche di rilassamento e l’attività fisica.

    Fare dello sport è infatti in grado di regolarizza l’organismo e di scaricare le tensioni. Basterà una passeggiata lunga all’aria aperta, una corsa o l’iscrizione a qualche corso di ballo per allentare il carico di tensioni personali. Inoltre, praticare dello yoga, o delle sedute di agopuntura, potranno avere un effetto calmante sul sistema nervoso e riuscire a regolarizzare nuovamente il ciclo.

    Amenorrea da stress e alimentazione

    Per risolvere l’amenorrea ipotalamica da stress, una soluzione può derivare da uno stile alimentare vario ed equilibrato, che sia in grado di fornire le sostanze utili necessarie all’organismo. Pertanto, non dovrà mai mancare la giusta quantità di nutrienti giornalieri come grassi, carboidrati complessi e proteine animali, molto importanti per la cura dell’amenorrea ipotalamica perché stimolano la produzione di ormoni ipotalamici e ipofisari e ripristinano il corretto funzionamento ovarico.

    Le donne che soffrono di questo disturbo non devono perdere peso, perchè ogni kg perso, rallenta la produzione ormonale di GnRG, indispensabile per stimolare le ovaie e quindi per avere un ciclo mestruale regolare. Pertanto, in caso di una paziente sottopeso si dovrà adottare un regime alimentare ipercalorico. Gli alimenti maggiormente indispensabili per contrastare l’amenorrea da stress sono:

    • uova
    • pesce azzurro
    • carne
    • formaggi
    • legumi
    • olio extravergine d’oliva
    • noci di Macadamia o avocado
    • alghe
    • olio di semi di lino
    • noci
    • mandorle
    • nocciole
    • riso
    • patate
    • cereali come farro, orzo, miglio