Allergie e forme virali, attenti a non confonderle!

da , il

    Se pensavate che insieme all’inverno vi avrebbero abbandonato anche tosse, mal di gola e malattie respiratorie vi siete sbagliate! Non abbiamo ancora smesso di soffiarci il naso per i raffreddori invernali, che già dobbiamo fare i conti con le allergie della stagione dei fiori. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano, si è detto preoccupato per il crescente numero di allergici in Italia, che potrebbero scambiare le allergie con le malattie dovute a virus stagionali e dunque sottoporsi a terapie sbagliate.

    Il virologo spiega che “Sono circa 100.000 le persone colpite, questa settimana, da forme virali che bersagliano soprattutto le vie respiratorie. A questi malanni di stagione nelle prossime settimane si aggiungeranno le pollinosi, dal momento che ontani, cipressi e betulle stanno per partire con la fioritura”. Insomma, rischiamo di prendere lucciole per lantere, o meglio, pollini per patogeni, un errore che metterebbe a serio rischio la nostra salute.

    Pregliasco continua consigliandoci di stare attenti ai sintomi, tenendo presente che “i classici starnuti ‘a salve’ sono abbastanza riconoscibili, ma a volta naso colante, occhi arrossati e respiro corto possono confondere, specie le ‘new entry’ delle allergie”.

    Se dopo pochi giorni la terapia che scegliamo di adottare non dovesse avere gli effetti sperati, dovremo immediatamente consultare il nostro medico di fiducia: non esistono soluzioni alternative. Le allergie sono un disturbo che a volte arriva a intaccare anche la vita sociale. Il medico può aiutarci ad alleviarne i sintomi e dunque a vivere la primavara serenamente.

    Foto da:

    www.memoryfoampillowblog.com kosmicamusic.com media.canadianfamily.ca www.summitmedicalgroup.com www.lifescript.com essentialhealing.wordpress.com

    Dolcetto o scherzetto?