Alle donne serve più sonno perché il loro cervello lavora di più

da , il

    Sonno cervello donne

    Le donne sono delle dormiglione? Pigrizia o intelligenza? Sembra proprio che la risposta esatta sia la seconda: secondo un recente studio la tendenza del genere femminile a concedersi più ore di sonno più che un capriccio sia una vera e propria necessità, perché il loro cervello è più attivo. E se il cervello lavora di più, ha bisogno di più tempo per ricaricarsi, per ritrovare le energie spese durante la giornata.

    Lavora di più quindi ha bisogno, e diritto, a riposare di più. Ecco l’assioma scoperto e dimostrato da un team di ricercatori statunitensi in materia di sonno al femminile. Tutta colpa, o quasi, del multitasking, della tendenza (o necessità) delle donne a dividersi durante il giorno tra mille impegni, responsabilità e preoccupazioni, che costringono, di pari passo, il cervello, a essere sempre in allerta, vigile e attivo. L’energia spesa durante la giornata a colpi di attività cerebrali (decisamente superiore rispetto a quella spesa dagli uomini) può e deve essere recuperata nelle ore notturne, grazie a una buona dose di sonno, che è anche un prezioso alleato per la bellezza.

    Nel corso ricerca condotta dagli esperti della Duke University, nella Carolina del Nord negli Stati Uniti, e pubblicata sulle pagine della rivista scientifica “Science World Report” è emerso inoltre che la mancanza di sonno per le donne comporta alcuni rischi spiacevoli. Tra le principali vittime dei contraccolpi da mancanza di riposo, in particolare, c’è l’umore: se non dormono a sufficienza, non ricaricandosi a dovere di energia, le donne possono essere colpite più facilmente da depressione e da umore “altalenante”.

    Dolcetto o scherzetto?