Alimenti con lattosio da evitare in caso di intolleranza

da , il

    latte latticini da evitare con l'intolleranza al lattosio

    Quali sono gli alimenti con lattosio da evitare in caso di intolleranza a questa sostanza? Non solo il latte e il latticini, com’è facilmente intuibile, se non altro per l’assonanza. Ci sono molti altri cibi, più o meno insospettabili che contengono il lattosio. In particolare, gli osservati speciali sono di due tipi: il latte, i latticini e i derivati; la polvere di latte scremato. Cerchiamo di capirne di più e di vedere qualche esempio.

    L’intolleranza al lattosio

    Una premessa, con una rapida spiegazione dell’intolleranza al lattosio è d’obbligo. Il disturbo, diagnosticabile grazie al breath test, si verifica in caso di deficienza dell’enzima lattasi, cioè quando non c’è l’enzima in grado di scindere il lattosio, il principale zucchero del latte (latte di mucca, di capra, di asina oltre che latte materno), in glucosio e galattosio. Mancando l’enzima, il lattosio non può essere digerito correttamente e, di conseguenza, rimane nell’intestino, dove viene fatto fermentare dalla flora batterica intestinale con alcune spiacevoli conseguenze, come la produzione di gas e di diarrea.

    Gli alimenti da evitare

    Da evitare, per tenersi a debita distanza dal lattosio, innanzitutto il latte, i latticini e tutti i derivati del latte. Qualche dato relativo ai latticini, cioè gli alimenti prodotti dalla lavorazione del latte: la ricotta e il burro contengono 4 g di lattosio, lo yogurt e la panna fresca 3,2 g, la mozzarella, il caprino e la crescenza toccano quota 1,5-2 g; il tutto ovviamente parametrato su 100 g.

    Se latte e formaggi non nascondono il loro contenuto di lattosio, da tenere sotto controllo, leggendo sempre attentamente le etichette, anche molti altri prodotti, soprattutto frutto della lavorazione industriale. Infatti, il lattosio è contenuto nella polvere di latte scremato, un prodotto alimentare utilizzato molto spesso come addensante o conservante. Quest’ultimo è diffuso, soprattutto negli insaccati, negli snack e nei prodotti da forno confezionati.

    Ecco le regole base per una dieta priva di lattosio. Evitare: latte vaccino (fresco, in polvere, scremato e intero), burro, yogurt, tutti i tipi di formaggi, biscotti con latte e burro negli ingredienti, cioccolato al latte, creme di pasticceria, crema di whisky, gelati, margarine (alcune contengono latte), latte di capra, bovini (manzo, vitello, bresaola), agnello e capretto. Controllare gli ingredienti, leggendo con attenzione l’etichetta, nei seguenti prodotti: salse, ragù, polenta, purè di patate, ripieni di alimenti surgelati, salumi in genere (il latte in polvere può essere impiegato per amalgamare le carni), prosciutto cotto.