Alimentazione: in Italia frutta e verdura sono sane e sicure

da , il

    Frutta e verdura

    Se volete frutta e verdura di qualità dovete comprare in Italia. E’ il messaggio del ministero della salute, che ci informa che i prodotti che vengono venduti nei nostri mercati e supermercati sono sicuri al 100%, perché contengono una percentuale di fitofarmaci insignificante. Non è un dato campato per aria, ma il risultato di una ricerca svolta nel 2009 per identificare la quantità di residui di fitosanitari presenti nei vegetali commercializzati in Italia.

    Grazie al controllo, nell’arco del 2009 sono stati analizzati oltre 5mila campioni di alimenti vegetali di ogni genere: frutta, cereali, olio, vino, verdura e così via. Di tutti i cibi analizzati, solo lo 0,7% conteneva una quantità di fitofarmaci superiore al limite previsto dalle normative europee. Il tasso di regolarità registrato superava quindi il 99%. Per il ministero della salute, l’indagine ha confermato ancora una volta “un elevato livello di sicurezza alimentare sui prodotti vegetali e un elevato livello di protezione dei consumatori”.

    Non si può dire la stessa cosa per altre varietà di prodotti alimentari e per alcuni servizi: nel 2009 le Asl hanno controllato oltre 470mila unità di stoccaggio e distribuzione di alimenti. Il tasso di irregolarità complessivo si è attestato attorno all’11%. Le violazioni riguardano l’igiene generale, le forme di controllo e la qualità delle strutture. La trasgressione delle regole avviene soprattutto tra i produttori e confezionatori che non vendono al dettaglio, seguiti a ruota dai ristoratori.