Alimentazione: i benefici dell’uva

da , il

    L’uva è sicuramente il frutto rappresentativo del mese di settembre. Vorrei scoprire con voi le proprietà benefiche di questo alimento, molto prezioso anche per l’economia italiana. Intanto, come già sapete, l’uva rossa è ricca melatonina e favorisce lo sviluppo di serotonina, elementi che aiutano a recuperare le energie in questo periodo post vacanziero. E’ poi ricca di antiossidanti, le antocianine, tipiche di tutti i prodotto naturali del medesimo colore e ottimi per prevenire le malattie cardiovascolari. E per quella bianca? In generale, mangiare uva, di qualunque colore sia aiuta a stare in salute.

    E’ ricca di zuccheri, Sali minerali, vitamina A e C. Aiuta ad abbassare i valori del colesterolo e può essere utile anche per combattere il gonfiore tipico del periodo premestruale. Basterebbe bere un paio di volte al giorno un succoso centrifugato, per far passare il fastidioso sintomo! E’ facilmente digeribile ed aiuta la digestione, combattendo l’acidità di stomaco.

    Non solo: può essere utilizzata per una sana dieta depurativa. In questo caso per 15/30 giorni si può procedere così: si mangia prima dei pasti, iniziando da circa 200 grammi per arrivare giorno dopo giorno al massimo di un chilo (un bel grappolone ramificato). L’ideale, anche per il gusto, è alternare i vari tipi di uva.

    In questo caso, si diminuisce anche la quantità di cibo successivo, quindi potrebbe aiutare pure a perdere qualche chilo. Da non dimenticare però le calorie (65 per 100 grammi) e gli zuccheri, quindi, come sempre, prima di procedere con diete di questo tipo conviene chiedere consiglio al proprio medico.

    Ma se vi dicessi che è anche un ottimo rimedio naturale contro le rughe? Ebbene sì, tonifica ed idrata la pelle, con la sola applicazione del succo per pochi minuti mattina e sera. Che ne dite amiche, tutte a comprare uva?

    Dolcetto o scherzetto?