Alimentazione: ecco il “piatto” che ha preso il posto della “piramide alimentare”

da , il

    choose my plate

    Nei giorni scorsi è stata presentata negli Stati Uniti la nuova arma per combattere l’obesità, fortemente voluta da Michelle Obama. Si tratta di un vero e proprio piatto come vedete nella foto all’interno del quale sono distribuite in percentuale le quantità e gli alimenti necessari al nostro sostentamento. Come vedete nulla cambia rispetto ai valori della dieta mediterranea che rimane sempre la migliore per prevenire l’obesità, ma anche numerose patologie, in primis le malattie cardiovascolari.

    La differenza è nella semplificazione del messaggio: si parla prima di tutto di quantità per il singolo pasto; durante questo occorre mangiare tutto: in maggior quantità le verdure (spazio verde). Poi i cereali (in arancione) seguiti da proteine e frutta (rispettivamente in viola e rosso). Di lato anche un bicchierino che rappresenta la giusta quantità di latte e derivati. Qualche critica non è mancata: non si fa riferimento ai condimenti ed in particolare all’olio extra vergine d’oliva, importante nelle giuste quantità per la nostra salute e non si specifica la qualità di proteine da preferire. Ma il messaggio arriva e l’approfondimento è rimandato al sito governativo specifico.

    Dolcetto o scherzetto?