Alimentazione e aspettative di vita: mangiare mele le aumenta del 10%

da , il

    Mele aspettative di vita

    A proposito di alimentazione, mi sto convincendo sempre più che i nostri nonni avevano già capito tutto. Prendiamo il vecchio adagio “una mela al giorno leva il medico di torno”, sempre citato, e mai messo in pratica. Bé, scopro oggi che non solo mangiare questo gustoso frutto fa bene alla salute e non intacca la linea ma che, soprattutto, è un prezioso alleato in prospettiva. Ebbene sì, ora giunge la conferma scientifica che consumare mele abitualmente, aumenta le aspettative di vita del 10%. Niente male, per questo tutto sommato economico “frutto del peccato”!

    Ma vediamo nel dettaglio. A trovare questa importante conferma della saggezza popolare, sono stati i ricercatori della Chinese University of Hong Kong, i quali hanno effettuato degli studi sui moscerini della frutta, analizzandone la durata della vita. Questi piccoli insetti, infatti, vengono spesso usati come organismo modello per la ricerca nella genetica umana.

    I polifenoli contenuti nelle mele (potenti sostanze antiossidanti di cui questo frutto è particolarmente ricco) non solo regalavano ai moscerini un più 10% di vita, ma ne miglioravano anche la qualità, grazie alle specifiche proprietà anti-invecchiamento cellulare. Gli insetti non solo vivevano di più, ma anche dal punto di vista funzionale – il volo e le capacità di orientamento – rendevano meglio.

    Questo studio cinese, pubblicato sulla rivista Journal of Agricultural and Food Chemistry, fa il paio con una ricerca precedente in cui era emerso che le donne che avevano l’abitudine di consumare una mela al giorno, avevano una probabilità di ammalarsi di patologie dell’apparato cardiovascolare inferiori del 13-22%. Quindi, ricapitolando: dieta mediterranea e una mela giorno. Basta poco, davvero poco, per migliorarsi la vita. E poi, insomma, le mele sono buonissime!