Alimentazione: 6 cibi “sani” poco salutari

da , il

    yogurt

    Ecco le insidie che si nascondo dietro alcuni cibisani“, tutt’altro che salutari… il benessere, oramai, l’abbiamo imparato, passa anche dalla tavola, sebbene, a sentire Mannheimer, non si direbbe. Il celebre sondaggista, infatti, ritiene che in tema di dieta e alimentazione, gli italiani siano ancora troppo disinformati, e per alcuni versi, non si sbaglia. Alcuni alimenti, comunemente segnalati come utili per la salute del nostro organismo, comportano in realtà delle controindicazioni da non trascurare.

    L’alimentazione può incidere su molti aspetti della nostra vita, ne è un esempio il fatto che se mangiamo troppo poco ci sentiamo inspiegabilmente stanchi e spossati. Ecco, allora, una lista di 6 alimenti sani, poco salutari per il nostro corpo.

    Al primo posto, troviamo lo yogurt, ebbene si. In commercio ne esistono di diversi tipi, da quelli alla frutta a quelli aromatizzati al caffè, al cioccolato, o ai cereali, e la lista sarebbe davvero molto lunga, senza considerare tutti quelli dietetici, ma che poi hanno le stesse calorie di una fette di torta. Perciò è importante fare molta attenzione all’etichetta, leggendo, infatti, scoprirete come siano pieni di zuccheri e grassi! Se volete mangiare uno yogurt che sia davvero salutare, allora meglio optare per uno yogurt bianco, a cui potreste aggiungere al massimo dei cereali integrali acquistati a parte.

    Anche le barrette spezza fame non sono così sane come vorrebbero farci credere le reclame pubblicitarie. E’ pur vero che sostituiscono un pasto intero grazie al loro apporto di proteine, ma non bisogna dimenticare di verificare sempre la posologia e di seguire un regime alimentare bilanciato, con le diete-fai-da-te spesso si rischia di vanificare gli sforzi fatti. Le bevande a base di frutta, sono un altro tasto dolente. Il fatto che contegano frutta, può trarre in inganno, infatti, quando si va a leggere l’etichetta si scopre che la percentuale di zuccheri è di gran lunga superiore a quella della polpa di frutta, con un apporto calorico non indifferente. Meglio, allora, scegliere di bere una spremuta di arance o un centrifugato di frutta.

    E dove lo mettiamo il cibo integrale? Eh si, perché molti degli alimenti venduti come naturali contengono anche molti zuccheri e grassi. Se pensate, poi, di poter eccedere nella quantità, perché tanto si tratta di alimenti integrali, vi sbagliate, un piatto di pasta integrale contiene la stesse calorie di un piatto di pasta tradizionale. Anche per quanto riguarda i cereali, c’è da fare un distinguo. Quelli preparati con il miele, con le mandorle, con il cocco, con la frutta essiccata o con il ciccolato, oltre ad essere particolarmente calorici sono addizionati con con sciroppo di glucosio e zuccheri. E’ preferibile, scegliere fiocchi di grano o chicchi di riso soffiato senza l’aggiunta di altri ingredienti.

    Occhio anche agli alimenti light, dalle caramelle alle bevande per sportivi, dai biscotti alle gomme da masticare, spesso, infatti, contengono edulcoranti che fanno aumentare il senso di fame. l’aspartame, tra l’altro, è cosiderato potenzialmente cancerogeno. Perciò, fate attenzione ai cibi sani e verificate sempre l’etichetta, quella non mente!