Al via una campagna informativa sugli screening per i tumori delle donne

da , il

    screening tumori femminili

    Dal primo settembre in Valle d’Aosta partirà una campagna informativa volta alla conoscenza dei programmi di screening dei tumori al femminile. L’iniziativa, voluta dall’assessorato alla sanità della Regione e dalla Usl locale, è rivolta alle donne tra i 25 ed i 69 anni. Individuare precocemente un tumore al seno o il cancro all’utero aumenta le possibilità di sopravvivenza in modo decisivo. Gli strumenti per fare tutto questo esistono e sono gli screening che offrono mammografia e pap test per la diagnosi precoce di questi due tumori.

    Eppure, non tutte le donne aderiscono, mettendo così a repentaglio la loro vita. Incrementare il numero delle adesioni anche nelle fasce più deboli è quindi l’obiettivo di questo nuovo progetto. Un particolare occhio di riguardo va alle donne immigrate, ma anche e soprattutto alle giovanissime di ogni categoria sociale, che si sentono immuni. Queste indagini diagnostiche non solo dolorose e si fanno in pochi minuti. Vale la pena farle, non trovate?

    Dolcetto o scherzetto?