Prevenire le malattie cardiache con l’ausilio di una Agenda 2012 speciale

da , il

    malattie cardiache agenda

    Le malattie cardiache sono in aumento, anche e soprattutto nelle donne. Lo sapete, care amiche di Pourfemme che il cuore diventa più fragile con la menopausa e per questo occorre proteggerlo sin dalla giovane età: tutto ciò è possibile grazie ad un sano stile di vita che faccia riferimento ad una regolare attività motoria, ad un’alimentazione sana ed equilibrata (che favorisce anche il controllo del peso) oltre che delle verifiche costanti dal proprio medico curante. La SIPREC (Società Italiana Prevenzione Cardiovascolare) per favorirci in questa impresa ha realizzato una nuova Agenda 2012, distribuita gratuitamente in oltre 90.000 farmacie su tutto il territorio nazionale.

    In queste pagine sono inseriti degli spazi appositi in cui scrivere i valori dei vari fattori di rischio cardiovascolare: la pressione arteriosa, la glicemia, il colesterolo, ma anche il tempo dedicato all’attività motoria e la quantità di calorie ingerite in ogni pasto, ad esempio con la pasta. Una sorta di “promemoria” costante, che però si avvale anche di preziosi ed utili consigli. Soprattutto in questo periodo natalizio, va sottolineato, il piacere di una bella mangiata ci mette a rischio di assumenre cibi grassi e non salutari. Ecco allora che i medici della Siprec, ognuno per la propria Regione di provenienza ha individuato una ricetta sana e gustosa tipica della tradizione locale, ricetta che è poi stata inserita nella stessa agenda 2012 per la prevenzione cardiovascolare. In tutto sono 33 e sono state approvate da uno chef d’eccezione, Filippo La Mantia, dell’omonimo ristorante sito all’interno del prestigioso Hotel Majestic di Roma, che ha aggiunto un suo suggerimento personale: il pesto agli agrumi.

    Un consiglio ulteriore? Riflettere su come un cibo buono possa essere anche salutare, anzi soprattutto! Per la semplicità e l’utilizzo di materie prime fresche e di origine certa. La salute passa dalla tavola, tutta, non solo quella cardiovascolare. Non siete d’accordo?

    Foto di Vavva 92

    Dolcetto o scherzetto?