Acne: gli alimenti che aiutano a guarirla e i cibi da evitare

Da molti studi recenti è emerso un importante legame tra l'acne e la cattiva alimentazione, pur non essendoci, ad oggi, un credibile collegamento tra gruppi di prodotti alimentari e brufoli stessi. Prevenire e curare il problema dell'acne a tavola, dunque, è un processo fatto di tentativi ed errori. Tuttavia, ci sono alcune linee guida che possono essere utili per capire quali cibi preferire e quali evitare.

da , il

    Acne: gli alimenti che aiutano a guarirla e i cibi da evitare

    Quali sono gli alimenti che aiutano a guarire l’acne e i cibi da evitare? L’acne è una delle problematiche della pelle più frequenti durante l’adolescenza, ma che può manifestarsi anche in altri periodi della vita. Correre ai ripari in modo definitivo non è sempre facile, né con rimedi naturali né con soluzioni più drastiche. Un ruolo molto importante, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione del problema, lo svolge l’alimentazione che spesso è carente di alcuni nutrienti fondamentali e molto ricca, al contrario, di grassi e zuccheri.

    Caratteristiche dell’acne

    L’acne è una patologia cutanea molto frequente, caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea, che produce il sebo. Le sue manifestazioni tipiche comprendono diversi sintomi tra i quali la comparsa di “punti neri”, o comedoni, foruncoli infiammati, detti papule, e le pustole. L’acne, soprattutto quella giovanile, colpisce soprattutto tra i 13 ed i 20 anni circa e vede coinvolti nella sua insorgenza diversi fattori: l’assetto ormonale, fattori genetici e fattori ambientali, come la presenza di inquinanti, lo stile di vita e probabilmente anche l’alimentazione. Infatti, è stato osservato che questo problema è più diffuso nei paesi occidentali, mentre ha una prevalenza molto bassa in molti paesi in via di sviluppo. Nonostante non sia di per sé una patologia grave per la salute di una persona, l’acne spesso può provocare un notevole disagio psicologico a coloro che ne sono affetti. In caso di una sua comparsa, è sempre importante rivolgersi ad un dermatologo esperto e, se il proprio medico curante lo ritiene opportuno, eventualmente ad un endocrinologo.

    Acne e alimentazione

    Recenti studi scientifici hanno evidenziato che c’è una relazione tra la comparsa dei brufoli e il regime alimentare del soggetto affetto dal problema. Tuttavia, il possibile ruolo della dieta nella patogenesi dell’acne non è stato del tutto chiarito. Generalmente, per un’alimentazione sana viene consigliata la dieta mediterranea, che comprende cereali integrali, molta frutta e verdura, legumi, e così via. Mentre sono ritenuti dannosi alcool, fumo, cibi fritti, eccessivi grassi e zuccheri. Ma vediamo più nello specifico cosa inserire spesso nella propria dieta e cosa invece evitare.

    Alimenti da preferire

    Per prevenire ed aiutare a combattere l’acne, i brufoli e i punti neri quotidianamente è quindi importante seguire un’alimentazione naturale a base di cereali integrali che contengono una buona quantità di vitamine del gruppo B, legumi, frutta e verdura, in particolar modo quelli ricchi di vitamina A che è fondamentale per il benessere della nostra pelle in quanto la mantiene più morbida, liscia, giovane ed elastica, moderando invece il consumo di proteine animali.

    Alimenti da evitare

    Per ridurre la comparsa dell’acne è innanzitutto importante consumare alimenti che non vadano ad appesantire il fegato, quindi è necessario limitare il consumo di dolci preparati con farine raffinate, in particolare quelli industriali che hanno al loro interno anche lo zucchero bianco, i grassi saturi, presenti nella maggior parte dei prodotti animali, come carne, latticini e pollame, e i cibi confezionati in genere. Sicuramente da evitare per combattere l’acne sono anche gli alimenti molto salati, come patatine e snack, in quanto contengono alti livelli di iodio e ciò deve essere evitato causando lo iodio nuovi focolai di lesioni dei brufoli.

    Cibi che prevengono l’acne

    Olio d’oliva

    Prodotti monoinsaturi, come l’olio d’oliva o di sesamo, contengono acidi grassi essenziali che sono necessari per contrastare l’acne. I grassi sono parte integrante delle membrane cellulari e contribuiscono a nutrire la pelle.

    Tè verde

    Capace di portare ad una diminuzione della produzione di androgeni, il tè verde è notoriamente ricco di un anti-infiammatorio chimico che aiuta a combattere l’acne prevenire le rughe.

    Noci

    Le noci sono ottime contro l’acne perchè ricche di omega-3, un altro potente antiossidante che aiuta a mantenere la pelle grassa, in modo equilibrato, ed elastica. Gli omega-3 si trovano anche nel pesce grasso, come il salmone, o nell’olio di semi di lino.

    Bacche

    Mirtilli, lamponi, frutti rossi in genere sono il miglior rimedio contro l’acne perchè ricchi di sostanze fitochimiche che proteggono le cellule della pelle. Non è possibile ottenere gli stessi risultati, però, consumando frutta congelata.

    Succo di limone

    Il limone è un antibatterico naturale e quindi indicato proprio per l’acne. Può essere, inoltre, usato per sfumare le macchie solari e le lentiggini. Per applicarlo mettere una fetta di limone sull’area interessata e lasciarla per una decina di minuti, tutti i giorni, per una settimana, oppure darà ottimi risultati per una pelle fresca e levigata. Tuttavia, è bene fare attenzione a non lasciare il limone a contatto con gli occhi e ad interrompere immediatamente la cura in caso si verificassero fenomeni dolorosi, come nel caso di persone con la pelle particolarmente sensibile.

    Anguria

    Alcune persone credono che strofinare il proprio volto con la scorza di un cocomero darà alla propria pelle un aspetto migliore, tale credenza non è però del tutto corretta: è infatti la polpa dell’anguria ad essere un buon esfoliante in quanto ricca di vitamine A, B e C. Inoltre, l’anguria contiene molta acqua che serve per idratare la pelle e a contrastare l’acne. Massaggiando delicatamente la pelle con tale polpa, infine, si stimolerà un drenaggio linfatico assai utile per migliorare la propria pelle.

    Pesce

    Il pesce è un alimento ricco di selenio, ottimo aiuto per prevenire l’acne e mantenere la propria pelle sana. Gli esperti dicono che il selenio svolge un ruolo chiave nella salute delle cellule della pelle. Alcuni studi hanno dimostrato come anche la pelle danneggiata dal sole può soffrire minori conseguenze in presenza di alti livelli di selenio.

    Yogurt

    Da sempre considerato come un valido aiuto in fatto di bellezza, lo yogurt può essere applicato sulla pelle ogni mattina come maschera nutriente per il viso, da lavare dopo pochi minuti con acqua fredda. Ciò manterrà la pelle liscia, sana e fresca. Una miscela di yogurt e succo di limone è ideale per contrastare l’acne.

    Mele

    Le mele contengono quantità importanti di pectina, nemico dell’acne. È però preferibile consumare le mele con la pelle, in quanto la maggior parte della pectina è contenuta lì e, sbucciando il frutto, se ne perderebbe buona parte dell’efficacia.