Aborti illegali: L’Oms lancia l’allarme

da , il

    aborto illegale

    Secondo l’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, gli aborti illegali sono 20 milioni ogni anno, mentre sono 80 mila le donne che perdono la vita a causa di interventi di interruzione di gravidanza eseguiti in condizioni inadeguate. Gli aborti clandestini sono spesso l’epilogo a gravidanze non pianificate, ecco perché i ginecologi Carlo Flamigni e Anna Pompili hanno deciso di scrivere un libro che spiega in modo chiaro e semplice tutto quello che c’è da sapere sulla pillola e sugli altri sistemi contraccettivi, compreso quelli naturali e quelli d’emergenza.

    Il libro si intitola  ”Contraccezione – tutto sulla pillola e gli altri metodi” e affronta il tema della contraccezione a 360. Tutti i sistemi, dalla pillola al diaframma, dal preservativo alla spirale, sino ai metodi d’emergenza e quelli naturali sono descritti con dovizia di particolari, anche riguardo alle controindicazioni e ai costi. Come spiegano gli autori:

    è uno strumento a disposizione delle donne e di tutti coloro che vogliono farsi un’idea chiara sulla contraccezione e che pensano sia meglio prevenire che abortire. Una società più moderna e consapevole non può non essere interessata ad una efficace politica contraccettiva.

    Tuttavia, a 50 anni di distanza dalla commercializzazione della prima pillola, come avvertono i 2 esperti, l’informazione sui metodi contraccettivi resta scarsa, persino contraddittoria e troppo spesso influenzata dagli interessi commerciali e dalle posizioni etiche di chi dovrebbe informare.

    Secondo il parere dei 2 ginecologi, il controllo della fertilità, prima ancora di essere un problema tecnico, è un problema culturale. Ecco, perché la corretta informazione e la conoscenza sono l’unico modo per essere liberi.

    Dolcetto o scherzetto?