Abbronzatura a macchie: i rimedi e le cause

da , il

    Abbronzatura macchie

    Abbronzatura a macchie? No, grazie. Per assicurarsi una tintarella davvero uniforme e senza antiestetiche discromie, è necessario fare attenzione e prendere il sole con un po’ di cautela. Sì, perché l’abbronzatura selvaggia, i bagni di raggi di sole senza troppe regole non pagano, anche a livello estetico. Quindi, ecco qualche informazione utile sull’abbronzatura a macchie, sui possibili rimedi e sulle cause più accreditate.

    Tutte le cause

    Quando l’abbronzatura più che dorata e uniforme è a chiazze con le discromie come protagoniste, potrebbe essere colpa di diverse cause e fattori di rischio. In particolare, se le macchie sono più chiare del resto della pelle si può parlare di ipocromie e i responsabili più accreditati sono di diversi tipi, dalle variazioni ormonali, legate a particolari periodi della vita femminile, come la menopausa o la gravidanza, per esempio, alla presenza di traumi e infiammazioni. Da non sottovalutare alcuni trattamenti estetici, come la depilazione con la ceretta, che possono provocare dei microtraumi alla pelle, rendendola più sensibile ai raggi solari ed esponendola con maggiore frequenza al rischio macchie.

    Se, invece, le macchie in questione sono più scure, cioè ipercromie caratterizzate da un colorito più accesso di alcune porzioni di pelle più o meno estese, tra le cause più probabili ci sono alcune malattie, come la pitiriasi o l’ipomelanosi. Un’altra opzione, la più banale ma di sicuro non la meno frequente, è che la crema solare protettiva sia stata applicata senza la dovuta attenzione: se si spalma in modo non uniforme anche l’abbronzatura può risentirne.

    I rimedi e la prevenzione

    I rimedi veri e propri, quelli che prevedono l’utilizzo di farmaci o prodotti per uso topico dietro prescrizione e consulenza di uno specialista dermatologo sono indicati soprattutto in caso di macchie più scure causate dalla presenza di disturbi veri e propri. Negli altri casi, quando la tintarella a chiazze è questione di scarsa attenzione, la miglior cura è la prevenzione.

    Allo scopo, meglio evitare l’esposizione solare nelle ore immediatamente successive alla depilazione con la ceretta, così come i bagni di sole nelle ore più calde della giornata e senza l’adeguata protezione solare. Via libera, invece, per preparare adeguatamente la pelle a ricevere il meglio dei raggi solari, agli scrub, che si possono preparare tranquillamente anche in casa, da fare qualche giorno prima di mettersi al sole.