NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

8 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

8 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

Esistono numerosi rimedi naturali che possono aiutare chi soffre di onicofagia

da in Psicologia, Rimedi naturali, Unghie
Ultimo aggiornamento: Sabato 22/04/2017 07:36

    8 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

    Mangiarsi le unghie è una brutta abitudine e una patologia di carattere psicologico chiamata onicofagia, che incide sull’aspetto delle mani, ma rischia di rovinare per sempre unghie, denti e gengive, inoltre le unghie trasportano virus e batteri che possono causare malattie. Ma con un po’ di astuzia e alcuni rimedi naturali, si può riuscire a sconfiggere quest’ossessione e riavere unghie belle e sane.

    Piante commestibili

    Un metodo naturale per smettere di mangiarsi le unghie potrebbe essere quello di sostituire le dita delle mani con un altro oggetto, che potrebbe essere un bastoncino di pianta commestibile, come per esempio la radice di liquirizia. Prendete quindi l’abitudine di tenere queste piante sempre con voi utilizzandole nei momenti di stress.

    Aloe vera

    La pianta di Aloe vera ha molte proprietà buone per la salute, ma avendo anche un sapore sgradevole, può essere considerata un buon rimedio naturale per smettere di mangiarsi le unghie. Provate a sfregare un quadratino di Aloe vera sulle unghie mattina e sera, e grazie al suo sapore terrete le unghie ben lontane dalla bocca.

    Erbe rilassanti

    L’onicofagia può essere combattuta agendo sulla cause, ossia sull’ansia e sullo stress che spingono a mangiarsi le unghie. Si può quindi di far ricorso ad alcuni preparati d’erboristeria per rilassare corpo e mente, come ad esempio l’assunzione di tisane alla passiflora, alla valeriana e alla melissa.

    Aceto bianco

    L’aceto bianco è un altro rimedio naturale per combattere l’onicofagia. Provate a tenere immerse le punte delle dita un paio di volte al giorno in una ciotola con aceto bianco, che grazie al suo sapore acido terrà lontane le unghie dalla bocca, e che inoltre contemporaneamente disinfetterà le cuticole o le piccole infezioni causate dal rosicchiamento.

    Cipolla

    Per smettere di rosicchiarsi le unghie provate ad utilizzare una cipolla da strofinare sulle unghie direttamente. La buccia della cipolla è un valido rimedio naturale contro l’onicofagia ma anche prezioso per la salute delle unghie perchè contiene sostanze molto nutritive.

    Olio essenziale di Tea Tree

    Per non mangiarsi le unghie provate con l’olio essenziale di Tea Tree, una sostanza molto concentrata dal sapore molto sgradevole. Applicate l’olio sulle unghie almeno un paio di volte al giorno, e il suo sapore e il suo odore intenso vi aiuterà a non rosicchiarle.

    Sostanze piccanti

    Per smettere di mangiarsi le unghie provate ad immergere le unghie in un composto piccante come il peperoncino, il pepe di Cayenna o il tabasco, in modo che il sapore rimanga anche dopo averle risciacquate. Fate però attenzione a non strofinarvi gli occhi con le dita.

    Olio d'oliva e aglio

    Per smettere di mangiarsi le unghie provate ad immergere la punta delle dita fino a coprire bene le unghie in olio d’oliva a cui dovete aggiungere un ingrediente che ne renda il sapore molto sgradevole, come per esempio uno spicchio d’aglio. Un rimedio che funziona anche come curativo per le unghie, va ripetuto un paio di volte al giorno per qualche settimana.

    934

    PIÙ POPOLARI