5 consigli utili contro il raffreddore

Per combattere e prevenire efficacemente il raffreddore, ecco cinque consigli utili, un quintetto di regole preziose per tenere alla larga questo malanno.

da , il

    5 consigli utili contro il raffreddore. Un quintetto di regole e cautele preziose per tenere alla larga starnuti e naso chiuso. Alcuni suggerimenti efficaci per tenere a debita distanza quella fastidiosa infiammazione della mucosa nasale che si fa sentire a colpi si occhi rossi e lucidi, difficoltà evidenti di respirazione e naso rosso.

    1. Usare i diffusori per l’ambiente

    Per liberare le prime vie aeree, meglio usare i diffusori per l’ambiente. Sì, ma non diffusori qualunque. Da preferire, in particolare, quelli con la propoli, che vanno posizionati soprattutto nella stanza da letto e che sono molto utili per favorire l’inalazione di questo benefico frutto dell’operosità delle api durante le ore notturne. In mancanza del diffusore si possono mettere alcune gocce di propoli nell’acqua del termosifone, per diffonderle nell’ambiente.

    2. Le buone abitudini quotidiane

    Tra i consigli migliori sia per combattere il raffreddore sia per prevenirne la comparsa ci sono le buone abitudini quotidiane. In particolare, è bene umidificare le stanze a dovere, arearle quotidianamente e curare con attenzione l’igiene domestica. Fondamentale, inoltre, scegliere una dieta salutare, ricca di vitamine, valide alleate contro i malanni da raffreddamento, fare regolare attività fisica e scegliere un abbigliamento consono al clima, con sciarpe e protezioni per le prime vie aeree in caso di temperature rigide, per esempio.

    3. Un aiuto dall’omeopatia

    Non sempre soffrire in silenzio, senza ricorrere a nessun rimedio è la scelta più saggia. Anche in caso di raffreddore. Per combattere naso chiuso e difficoltà respiratorie, si può chiedere aiuto all’omeopatia. In particolare, sono molto indicate allo scopo: l’allium cepa, ottimo per contrastare il raffreddore classico, caratterizzato da starnuti numerosi e dalla presenza di muco acquoso e abbondante; la nux vomica, adatta quando gli starnuti sono molto frequenti, il naso è chiuso, la fuoriuscita di muco è scarsa e le mucose nasali sono secche; il dulcamara, ideale per eliminare la fastidiosa sensazione di naso chiuso.

    4. Sfruttare i rimedi naturali

    Per evitare i soliti medicinali, perché non provare i rimedi fitoterapici ideali contro il raffreddore? Come l’echinacea, per esempio, che ha un’azione immunostimolante, antinfiammatoria e antibatterica, da sfruttare al meglio assumendo 40 gocce di tintura madre, diluite in 50 ml di acqua, 3 volte il giorno. Ottimi allo scopo anche il timo, disinfettante, antibatterico e antinfettivo, da consumare sotto forma di infuso dopo i pasti principali, e un efficace antinfiammatorio naturale, il ribes nero, da assumere due volte il giorno sotto forma di macerato glicerico (60 gocce).

    5. Utilizzare il vapore

    Per liberare le prime vie aeree da muco e catarro non c’è nulla di meglio di un bel bagno di vapore mirato. I suffumigi, come insegnano le nonne, garantiscono un effetto liberatorio quasi immediato, perfetto per combattere la congestione nasale. Allo scopo basta mettere poche gocce di oli essenziali, come menta, eucalipto o lavanda, in una ciotola di acqua bollente, per poi respirarne gli effluvi coprendo la testa con un asciugamano.