10 cose da sapere sulle mestruazioni

10 cose da sapere sulle mestruazioni, 10 informazioni utili sul ciclo mestruale che tutte le donne dovrebbero conoscere.

da , il

    10 cose da sapere sulle mestruazioni. Una decina di informazioni utili per conoscere meglio il ciclo mestruale. Dalla definizione, per capire davvero, praticamente, di cosa si tratta, ai possibili dolori e fastidi che lo accompagnano, puntuale ogni mese, fino alle sue anomalie e irregolarità, ecco alcune cose che tutte le donne dovrebbero conoscere di questo argomento.

    1. La definizione

    Il termine mestruazioni è utilizzato per indicare la perdita ematica dell’apparato genitale femminile, causato dallo sfaldamento dell’endometrio, il rivestimento interno dell’utero, che si ripete ogni mese durante l’età feconda, tranne durante la gestazione.

    2. Le prima mestruazioni

    Le prime mestruazioni sono definite menarca e avvengono tra gli 11 e i 16 anni, durante la pubertà. Alcuni sintomi tipici che le accompagnano sono: la crescita del seno e la comparsa dei peli sul pube.

    3. L’ovulazione

    L’ovulazione, cioè il rilascio della cellula uovo pronta per essere fecondata, avviene in corrispondenza della metà del ciclo mestruale, il 14esimo giorno dopo le mestruazioni.

    4. Il ritardo delle mestruazioni

    Il ritardo delle mestruazioni può dipendere da: gravidanza; cambio delle abitudini alimentari; squilibri ponderali, come obesità e anoressia, che provocano alterazioni dell’ovulazione e del ciclo mestruale; disturbi dell’apparato riproduttivo, come la sindrome dell’ovaio policistico; stress, traumi e tensioni.

    5. L’irregolarità del ciclo

    L’irregolarità del ciclo si verifica se ci sono anomalie di ritmo, quantità e durata delle mestruazioni. Se fra l’inizio di due mestruazioni successive c’è un intervallo di tempo inferiore a 25 giorni si tratta di polimenorrea; se è superiore a 35 giorni di oligomenorrea; se c’è assenza del ciclo per tre mesi è amenorrea.

    6. Le false mestruazioni

    Possono verificarsi all’inizio della gravidanza, le piccole o grandi perdite ematiche, identificabili come false mestruazioni, possono essere legate all’impianto dell’embrione. In questa eventualità, le false mestruazioni sono scarse e di breve durata.

    7. L’ipermenorrea

    L’ipermenorrea si verifica quando le mestruazioni sono caratterizzate da un flusso troppo abbondante, che supera gli 80 millilitri, che dura più di otto giorni e che presenta anche coaguli di sangue.

    8. Le gambe gonfie

    Le gambe gonfie sono da annoverare tra i possibili effetti collaterali del ciclo mestruale. La colpa? Dei soliti noti, cioè gli ormoni, ma anche dell’attività di utero e ovaie che interferiscono con il corretto funzionamento della circolazione sanguigna causando gonfiore e fastidi agli arti inferiori.

    9. Il dolore al seno

    Un classico della sindrome premestruale, il dolore al seno si manifesta qualche giorno prima dell’inizio della mestruazione, accompagnato da senso di pesantezza, tensione, gonfiore, fastidio e ipersensibilità.

    10. Il calore e il ciclo mestruale

    Il calore aumenta il flusso durante il ciclo mestruale, perché stimola la dilatazione dei vasi e, di conseguenza, anche il flusso sanguigno e le perdite durante il periodo mestruale. Non è da evitare, però: la boule dell’acqua calda così come un bagno rilassante, per esempio, sono ottimi alleati per alleviare tipici crampi e dolori del ciclo.

    Dolcetto o scherzetto?